Arriva una trans al parlamento spagnolo

Anche in Spagna arriva la prima deputata transessuale della Storia.

Entrerà come membro del PSOE, il partito di Zapatero e il suo nome è Carla Antonelli, all’anagrafe Carla Delgado Gomez.

Com’era prevedibile, le polemiche sulla presenza di  una transessuale in Parlamento stanno già prendendo piede sui mass media iberici, sebbene la Antonelli non sia una new entry della scena politica spagnola, in quanto ex – responsabile della consulta transessuli sempre per il PSOE.

Il quotidiano El Mundo approfitta della situazione per raccontare brevemente la vita della Antonelli. nata nelle isole Canarie, dopo essere scappata diciassettenne a Madrid ed aver lavorato in un nightclub, soffrendo molte privazioni,  ha iniziato ad interessarsi di politica.

Respinta più volte al servizio militare, non riuscendo ad arruolarsi nel 1996 è entrata  in politica nel Partito Socialista Operaio Spagnolo; nel 2007 la svolta in televisione, fino ad oggi, quando è stata richiamata in politica dal suo partito.

A chi le prospetta compromessi e tempi lunghi per attuare le riforme, lei risponde di non avere paura ed essere pronta a mediare per il bene comune.

Così, dopo l’Italia, anche la Spagna tra poco avrà la sua prima transessuale in Parlamento, rimane da vedere come riuscirà a gestire a situazione la diretta interessata: se cederà alle pressioni dei media e dell’opinione pubblica  o se invece perseguirà i suoi obiettivi senza farsi distrarre da nulla.