Selvaggia Lucarelli minacciata: il figlio Leon in pericolo?

Arianna Preciballe
  • Dott. in Fashion Design
26/12/2020

Selvaggia Lucarelli, di recente, ha avuto a che fare con degli haters che hanno minacciato il figlio Leon. Tutto è stato scatenato dall’aiuto che la giornalista ha dato ad Ilaria Cucchi, sorella di Stefano.

FOTO-3-10

Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, ha da poco pubblicato un post in cui ha spiegato di aver dovuto fare i conti con un hater che, in una serie di commenti, le aveva augurato di fare la fine di suo fratello.

L’utente anonimo l’ha anche chiamata “tro*a” ma lei, rivoltasi alle autorità giudiziarie non è riuscita ad identificarlo e la Procura ha chiesto l’archiviazione.

Sulla questione, però, è intervenuta Selvaggia Lucarelli, che è riuscita ad aiutare Ilaria a scoprire la vera identità dell’uomo.

Stranamente, però, Selvaggia stessa nelle ultime ore ha ricevuto una minaccia che fa riferimento proprio a Stefano, diretta, però, a suo figlio Leon.

Selvaggia Lucarelli: Leon come Stefano Cucchi

133027407-232845311540056-8933547047961870544-n

Selvaggia Lucarelli qualche giorno fa aveva deciso di aiutare Ilaria Cucchi a combattere contro coloro che ancora si mettono tra lei e la verità su Stefano.

L’ex giudice di “Ballando con le Stelle”, però, ha dovuto fare i conti in prima persona con degli accaniti haters e con con alcuni terribili commenti ricevuti su suo figlio Leon.

Su Facebook, infatti, un uomo ha augurato al 15enne nato dalla relazione di Selvaggia con Laerte Pappalardo di fare le stessa fine del giovane romano, postando anche una foto esplicativa che ritrae il romano morto nel 2009.

“Non posso soltanto esprimerle tutta la mia solidarietà.”

ha spiegato Ilaria sui suoi social, dicendosi anche colpevole per averla “coinvolta”.

“Questo è il prezzo che io e la mia famiglia dobbiamo pagare per aver cercato verità e giustizia per l’uccisione di Stefano.

ha spiegato. Così Selvaggia, condividendo il post della ragazza, si è augurata che stavolta la famiglia Cucchi riesca ad ottenere la giustizia che merita.