Sara Croce distrutta: “mai pensato di andare in tribunale”

-
20/11/2020

Sara Croce la “bonas” del programma Avanti un altro, denuncia il suo ex fidanzato per stalking. L’ex magnate Hormoz Vasfi la denuncia con l’accusa di aver intrapreso una relazione con lei solo per condurre una vita agiata. L’iraniano chiede indietro tutti i regali per il valore di oltre 1 milione di euro.

Il petroliere iraniano fa causa a Sara Croce

Hormoz Vasfi è uno degli uomini più ricchi del mondo del Medio Oriente. Denuncia Sara Croce per essersi approfittata di lui e del suo patrimonio. Il magnate chiede la restituzione di tutti i regali fatti alla “bonas”, compresa una lavatrice. Cattivo gusto?

Forse si, ma i beni ammontano ad oltre 1 milione di euro. Un gioiello Bulgari da 50mila euro, shopping a Dubai da migliaia di euro, gioielli Cartier. Il magnate avrebbe avuto diverse storie con donne italiane Aida Yespica, e la modella Taylor Mega.

La replica della “bonas” di Avanti un altro.

Sara Croce con migliaia di follower in Instagram è sicuramente una delle showgirl più desiderate.  La controdenuncia di Sara arriva con delle prove specifiche. Lo denuncia per stalking infatti sembra che l’imprenditore iraniano le mandi centinaia di messaggi.

Si parla di un numero di 450 messaggi in cui non spende belle parole inviati a lei, ma anche alla madre. Ecco cosa dichiara la bella Sara Croce:

“Quando è uscita la notizia ero distrutta, non avrei mai pensato di andare in tribunale nella mia vita e devo andare per una cosa che non ho fatto. Ho ridato tutto.”

Stando alle dichiarazioni  della 22enne qualche tempo fa è stata contattata da Cristiano Ronaldo a cui è stato rifilato un bel no, pare che dopo il calciatore l’abbia addirittura bloccata sui social. La bella Sara Croce è abituata a corteggiamenti da parte di uomini ricchi a cui non cade certo ai piedi, vedremo come andrà a finire tutta la vicenda.

 


Chibi
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica