Pomeriggio 5: Guendalina Tavassi vittima di revenge porn

Stefania Bastianucci
  • Esperta in: Programmi tv, Talk Show e Gossip
24/11/2020

Barbara D’Urso affronta il tema del revenge porn, molti sono i Vip che hanno avuto questo problema. Questa volta è toccato a  Tavassi che ospite in collegamento con Pomeriggio 5 racconta la vicenda drammatica. L’ex gieffina è sottoGuendalina shock e denuncia tutto alle autorità.

Guendalina-Tavassi-Marito-1000×600-1-696×418

Vediamo di cosa si tratta. Il Revenge porn in italiano ” vendetta porno” è la condivisione pubblica di video o immagini intime che la vittima immortala o gira in maniera consensuale con il partner. Questo materiale poi può essere messo in rete o da un ex partener, oppure nel caso di molti personaggi famosi un hacker entra nel profilo del Vip e mette in rete tutto.

La diffusione di video intimi con il marito

guedalina-tavassi-696×464

Guenalina Tavassi denuncia l’accaduto alle autorità competenti, ma lo shock è enorme. Appare una Guendalina diversa da sempre, sconvolta e in lacrime.

L’hacker mettendo in rete i suoi video le ha rubato l’identità e si è sentita violata e dichiara:

“Sono stati diffusi i miei video intimi con mio marito”

Sembra che un hacker si è divertito ad entrare nel suo ICloud rubando e diffondendo i video intimi che la showgirl ha girato col marito.

Ha condiviso sui social storie in cui racconta disperata l’accaduto si appella ai follower chiedendo loro di non far circolare ulteriormente quelle immagini.

La preoccupazione per la famiglia

marito-guendalina-tavassi-13-1024×800

Il pensiero di Guendalina Tavassi va subito alle ripercussioni che tutto questo avrà per le sue figlie, soprattutto quella più grande. Durante il collegamento con Barbara D’Urso è  scossa e non trattiene le lacrime, dice di non aver fatto niente di male, ama il marito.

“Hanno violato la mia privacy la mia vita intima”

Ed aggiunge:

“Dico a tutte le donne che non devono vergognarsi che queste cose purtroppo succedono, ma dovete essere sempre fiere di voi. Questo è un reato. Chi deve vergognarsi è chi viene pagato per fare queste cose nei confronti di chi è più indifeso.”

Afferma di non voler cedere alla vergogna perché nulla di male è stato fatto in quel video, un’intimità tra marito e moglie.Vuole essere un esempio di tenacia alle donne che dopo certi avvenimenti cadono nel baratro e nei casi più gravi arrivano anche a togliersi la vita.