Pensioni D’Oro Politici in Italia: a noi le tagliano, loro se le tengono!

-
18/08/2011

Mia madre, alla soglia dei 60 anni, non sa se andrà in pensione o meno e, dopo aver lavorato una vita, sbuffa, si arrabbia, si rattrista di fronte alle poche certezze che gravitano intorno ad una pensione da miseria. Perchè è così: lavorare una vita non ti garantisce una vecchiaia serena e coperta. Continua così ad andare a lavoro con il caldo più soffocante, con il freddo più pungente, rammaricandosi di non avere mai tempo per dedicarsi ai figli, a sé stessa o a quella casa che ha pagato per anni. Una vita passata a sgobbare, senza nessuna certezza che lo Stato le riconosca un giusto “premio” per la vecchiaia. Ma in Italia c’è chi ha lavorato molto meno, anche solo 5 anni, ma in un luogo peculiare, il Parlamento, e grazie a questa sua “comparsata” tra politici e politicanti, si guadagna, a soli 50 anni, dai 2000 ai 7000 euro al mese, per tutta la vita! Come possono i cittadini stremati dal lavoro, presi in giro con ogni genere di taglio ai servizi e snervati dai tg che ripetono a pappagallo la parola Crisi, non indignarsi? Però, il problema è che non si indignano loro: quelli della Casta nella Casta che, secondo una recente inchiesta dell’Espresso, affermano che non sono i soldi che servono a garantirgli i vitalizi la risorsa economica che salverà l’Italia! Ah, no? Ma non andrebbero abbassati anche solo per amore delle decenza? Poi ci sono quelli che, sull’argomento, non proferiscono parola. Insomma, l’Italia andrà sempre così? Non possiamo fare niente?

pensioni-d-oro-ce-le-teniamo-quanto-costano-all-italia-i-pensionati

Intanto l‘Espresso ha messo nero su bianco nomi e compensi percepiti dagli ex parlamentari. E c’è davvero da indignarsi… Ma qualcuno di loro si è indignato? Vediamo… Oliviero Diliberto, ex Ministro Della Giustizia, dei Comunisti italiani, ammette che il vitalizio sia un indennizzo da eliminare. Ed afferma che, lui, con i soldi “guadagnati”, ha costruito persino una biblioteca! Sì, ma morale della favola? Solo parole al vento?

Paolo Cirino Pomicino, oggi nell’Udc, percepisce 5934 euro al mese. Si scoccia di fronte all’ennesima domanda sui Parlamentari e lancia una provocazione: quanto prendono di pensione i direttori dei giornali? Sì, ma così si gioca allo scaricabarile. Una cosa per volta, no? Secondo l’ex onorevole, non servirebbe a nulla tagliare i vitalizi; sarebbe molto più utile abbattere i costi burocratici. Anche, ma nessuna vergogna per i vitalizi altissimi?


Leggi anche: Pensioni Donne Mogli di personaggi politici: sono salve anche loro!

soldi1-300×242

Vittorio Sgarbi percepisce 5 mila euro al mese. Egli obietta che bisognerebbe ridurre anche gli stipendi dei magistrati oppure i rimborsi elettorali. Più che giusto! Ma il doppio incarico? No problems, per l’irriverente critico d’arte!

Gianni De Michelis, ex Psi e 6000 euro al mese, ritiene che qualcosa debba cambiare, che l’età pensionabile debba essere adeguata a quella delle altre categorie lavoratrici e che ci debbano essere contributi versati anche per il vitalizio.

Molti, come Alessandro Meluzzi, che scopriamo con sorpresa aver fatto politica nel 94, sostengono che aver fatto politica li abbia danneggiati. Avrebbero guadagnato molto di più come magistrati e psichiatri. Certo, ma, per rispetto nei confronti di chi non ha la certezza di una pensione, non si dovrebbe eliminare il vitalizio? Nessuna risposta!

onorevolesitagli

Perché il problema è che molti di coloro che intascano attualmente il vitalizio continuano a lavorare: sono giornalisti, insegnanti, medici e possono perfettamente farlo. Perchè, allora, devono intascare 5000 euro, a soli 50 anni, quando un comune cittadino non può farlo anche se è con l’acqua alla gola? Che poi, in Italia, ci siano molte altre cose da tagliare è indubbio, ma non dovrebbero iniziare a fare qualche sacrificio coloro che dovrebbero credere nello Stato, nella possibilità di aiutare i cittadini e nei valori della comunità?

stangata-alle-pensioni-doro-bugia-l-upa3bx1


admin
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica