Paolo Bonolis: “Io a Sanremo sì, ma non all’Ariston”

Francesca Petruccioli
  • Scrittore e Blogger
14/04/2020

L’eclettico conduttore Paolo Bonolis su Rtl 102.5 tra le tante cose ha parlato anche della possibilità di condurre Sanremo, ma ha anche aggiunto : “Necessario trovare una nuova sede”

bonolis sanremo

Paolo Bonolis ha rallegrato l’atmosfera  creata durante il collegamento  con Rtl 102.5 rispondendo alle domande degli ascoltatori: ha raccontato di come sta passando la Pasqua – districandosi tra lettura, serie televisive e giocando con i figli – , del suo sogno di fare documentari divertenti e della possibilità di tornare a Sanremo come conduttore ma a particolari condizioni.

 Un esilarante Bonolis

paolo-bonolis-sonia-bruganelli-1200×90-1-1024×768

 

Permanenza forzata in casa per colpa di questa pandemia da Coronavirus, Paolo Bonolis ha scherzato dicendo di essere passato “dallo sclero all’orchite” utilizando una “cariola per il trasporto”  descrivendo la sua Pasqua  trascorsa insieme alla sua famiglia mangiando “un po’ di brace e della parmigiana“; immancabili a tavola le uova e la colomba.


Leggi anche: Paolo Bonolis: nostalgia di Sanremo

Il ritorno a Sanremo: sì, ecco come

Paolo Bonolis Avanti Un Altro sorprese in arrivo per la nuova edizione

Me lo hanno chiesto anche; ci si è ragionato”: Paolo Bonolis ha commentato così  alla domanda di un  ascoltatore che ha parlato di un possibile ritorno alla conduzione del Festival di Sanremo, che ha già guidato nel 2005 e nel 2009.  Conduzione sì, ma con una sede diversa. “C’è la necessità di una nuova sede – ha detto – una sede diversa, in quanto il teatro Ariston ha esaurito le sue possibilità. Servirebbe uno spazio più ampio per renderlo più vicino all’Eurovision Song contest“.

Bonolis ed il suo sogno nel cassetto

bim-bum-bam-generation-640×356

Il sogno del conduttore dalla super-parlantina  è quello di  voler sperimentare un programma che si avvicina al documentario ma che sia però divertente, in quanto, ha aggiunto “la divulgazione può essere più acquisibile se fatta in maniera divertente invece che solo troppo accademica. Mi piacerebbe, quindi, spiegare cose in modo divertente”. Insomma qualunque tipo di argomento, dalla  natura alla storia, ma che possa essere narrato in maniera divertente. Un po’, come spiega il conduttore romanoricalcando  o stile che avevo adottato ai tempi di Bim bum bam con i bambini”. Bonolis ha anche confessato che rifarebbe alcuni programmi che gli sono rimasti nel cuore, programmi che hanno avuto un grande successo durante la sua carriera, come Bim Bum Bam.


Potrebbe interessarti: Paolo Bonolis lascia? La moglie svela la verità