Paolo Bonolis: i “trucchi” del suo successo

-
01/05/2021

Paolo Bonolis è uno dei conduttori più amati della tv grazie alla sua simpatia, alla sua verve e anche alla sua grandissima intelligenza, che confluisce in una dialettica forbita e ricercata, capace di conquistare tutti. Ma quali sono i trucchi per parlare come lui?

foto-paolo-bonolis-camicia-azzurra

Da dove vengono i termini che Paolo Bonolis tira fuori durante i suoi programmi e con cui incuriosisce tutti? Come fa ad inventare parole in grado di conquistare il suo pubblico? In che modo riesce a far divertire i telespettatori senza mai cadere nel volgare?

Tv Sorrisi e Canzoni ha stilato una sorta di “guida” al suo modo di parlare e l’ha riassunta in alcuni consigli che, se studiati bene, vi permetteranno di essere simpatici proprio come Paolo!

Paolo Bonolis: come parlare come lui

Schermata 2021-03-25 alle 13.20.14

Per parlare come Paolo innanzitutto è importante creare parole nuove che, però, abbiano un senso. Un esempio? È stato lui a coniare l’espressione “vecchio conio” quando l’euro prese il posto della lira. Oggi, invece, ha inventato il termine “sieronegativi”, per indicare coloro il cui tampone è risultato, appunto, negativo.


Leggi anche: Paolo Bonolis: parla del suo amore per gli animali

Tipico di Paolo, poi, è l’uso di termini che arrivano non dal romano (suo dialetto d’origine), ma dal toscano. La cosa lo fa somigliare ad un moderno Dante e al pubblico piace molto! Nella stessa ottica, poi, il conduttore predilige parole “desuete” e citazioni tipiche dei poeti.

Bonolis, poi, è solito dare del lei sia agli ospiti che ai personaggi che ormai conosce da anni, come la sua spalla Luca Laurenti. Paolo, inoltre, cerca sempre di trovare i sinonimi meno banali possibili di parole che, altrimenti, sarebbero piuttosto comuni. Perpetrare invece che compiere, perpetuare al posto di insistere e così via.

Uno degli aspetti più importanti e famosi della dialettica di Bonolis è anche l’uso dei congiuntivi, soprattutto nei suoi amati periodi ipotetici. 

L’ultimo consiglio, invece, è quello di esagerare. Nei programmi come i suoi, infatti, Paolo Bonolis calca la mano con  le metafore, strapazza i proverbi e scherza con le parole.

Certo, ci vorrà del tempo ma, alla fine, seguendo queste dritte anche voi potreste diventare come lui, amatissimo e seguito da un vasto pubblico.


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Moda, Design e Gossip
Suggerisci una modifica