GF Vip, Marina La Rosa: matrimonio al capolinea

Roberta Porti
  • Esperta in Gossip e Soap opera
01/12/2020

Marina La Rosa, nota al pubblico per essere stata una delle concorrenti della prima edizione del Grande Fratello, sembra si stia separando dal marito dopo 10 anni di matrimonio.

marina la rosa separata dal marito-2

Secondo alcune indiscrezioni trapelate da Il Messaggero, l’ex gatta morta del Grane Fratello ed il marito Guido vivrebbero da alcuni mesi in case separate ed avrebbero deciso di porre fine al loro matrimonio, celebrato nel 2010 dopo 5 anni di fidanzamento.

Periodo difficile per Marina La Rosa

marina-la-rosa-1

Questo non è di certo per Marina uno dei periodi più sereni della sua vita; l’ex concorrente del GF si sta separando dal marito con il quale ha avuto due figli Andrea nato nel 2009 e Gabriele nato nel 2011.
I due sarebbero quindi giunti al punto di non ritorno tanto che vivrebbero da almeno 5 mesi in case separate.
Al momento le indiscrezioni arrivano da una fonte vicina alla coppia e da parte dei due diretti interessati non è ancora stato ufficializzato niente.
La buona notizia è che sembra che comunque i quasi ex coniugi siano rimasti in buoni rapporti, un bene per i figli!

Quella confessione sulle violenze subite da giovane

images

Di recente Marina ha scritto un post sui social in cui racconta una brutta esperienza vissuta quando era appena sedicenne; l’ex naufraga si riferisce ad una relazione difficile avuta con un uomo più grande di lei.

“Mi amava così tanto da ingelosirsi per qualunque cosa, si arrabbiava così oltremisura che quella rabbia era per me proporzionale al suo amore. Quell’urlarmi in faccia era diventata una modalità ‘normale’ del nostro rapporto ed un giorno F. ha proprio raggiunto l’apice del suo amore.. mi fece scendere dalla sua meravigliosa moto lasciandomi a piedi e, mentre camminavo per raggiungere casa, ha cercato di investirmi”.

Fortunatamente Marina è riuscita poi a capire che una relazione fatta di violenza e insulti non è normale e così ha messo fine a quell’amore malato.