Fedez attaccato da Mario Giordano: “Sei un pagliaccio”

Vito Girelli
  • Scrittore e Blogger
09/12/2020

Il controverso conduttore del programma “fuori dal coro” si scaglia contro Fedez. Mario Giordano lo accusa di essere un Pippo Baudo dell’Establishment”, cosa ha causato questa ira?

Fedez-X-Factor-nuova-giuria-Emma

Mario Giordano, conduttore del programma “Fuori dal coro” in onda su Rete 4, torna a scagliarsi con veemenza contro qualcuno, questa volta il bersaglio è Fedez. Il motivo di tanto astio nei confronti del rapper milanese è dovuto ai dubbi che Giordano avanza sulla sua fama.

Sono diventato ciò che ho sempre odiato, sono una contraddizione vivente.

Questa una frase di qualche anno fa pronunciata al Maurizio Costanzo Show che Giordano ci tiene a ricordare.

Se non sei come me, sei fatto male

1547105542844

La filosofia di questo “giornalista” è sempre la stessa: scagliarsi contro chi non rientra nel modus operandi da lui ritenuto idoneo. Ci sembra di essere tornati all’antica Roma dove tutti dovevano attenersi al rigoroso “mos maiorum“.


Leggi anche: Il Collegio 5, tutto su Giordano Francati: vita, social e personalità

“ora che sei diventato un uomo di palazzo, riverito e ricercato in quei salotti che un tempo avresti incendiato, dovresti stare un po’ più attento”

Che si nasconda anche un po’ di invidia nelle parole di Giordano? Sembra che all’uomo non vada giù nulla di questo rapper, casualmente poco dopo che lui, insieme alla moglie Ferragni, sono stati insigniti di un grande riconoscimento. “Pippo Baudo dell’Establishment” un’altra delle accuse che, purtroppo, sembra essere solo un’offesa allo storico conduttore rai ritenendolo un paragone negativo.

Già nel 2016 Giordano era stato accusa di diffondere odio etnico ed era stato sanzionato dallo stesso ordine dei Giornalisti. Dopo essere diventato un meme virale nei social per la sua voce e il suo modo di intendere il giornalismo, Giordano ci ricorda ogni giorno cosa non deve essere un giornalista e un uomo che ha la possibilità di esprimere il proprio parere.