D’Orazio-Folliero: coincidenze misteriose

Roberta Porti
  • Esperta in Gossip e Soap opera
11/11/2020

Emanuela Folliero e Stefano D’Orazio, il batterista dei Pooh recentemente scomparso, erano stati insieme e la nota conduttrice televisiva racconta di quello strano segnale avvertito poche ore prima della morte di Stefano.

Emanuela e quella catenina che non vedeva da 12 anni

 Emanuela-Folliero-Stefano-DOrazio

“La cosa incredibile è stato il giorno prima. Stavo sistemando un armadio e ho trovato una scatoletta con dentro regalini del battesimo di mio figlio, tra cui una catenina con un ciondolo con i segni zodiacali e scritto ‘Ad Andrea, tuo Stefano’. Una catenina che non vedevo da 12 anni. Ho avuto un brivido. A Stefano piaceva tanto mio figlio Andrea”. La Folliero racconta, intervistata dal Corriere della Sera, di quella strana coincidenza e di come pensandoci poi anche con il marito, il fatto sia davvero strano ed inspiegabile.

L’amore si è trasformato in una profonda amicizia

emanuela-folliero

Dopo la fine della loro relazione, durata due anni e mezzo, Emanuela e Stefano erano rimasti ottimi amici ed anche con i rispettivi partner era nato un legame forte “Mio marito era amicissimo di Stefano e io sono legatissima a Titti. Era assolutamente chiaro che tra noi c’era solo affetto e nulla più” e sempre parlando della moglie di D’Orazio aggiunge “È una cara amica e ci siamo piaciute subito quando ci siamo conosciute. Ci siamo scritte in questi giorni, è una donna distrutta. Poi in questo periodo morire da soli è terribile”. Emanuela racconta di non essere riuscita a partecipare ai funerali di Stefano che si tenevano a Roma, trovandosi a Milano, ma di aver voluto comunque essere vicina alla famiglia mandando una corona di fiori e andando in chiesa a pregare nello stesso orario in cui veniva dato l’ultimo saluto al batterista dei Pooh. L’ultima volta che ha sentito Stefano è stato il giorno del suo compleanno, l’11 settembre.