Daydreamer Can Yaman: la scena in Italiano

Anna Vitale
  • Dott. in Comunicazione pubblica e digitale
20/10/2020

Can Yaman è diventato una vera e propria star in Italia. L’attore conosce bene l’Italiano, e in alcune scene della soap opera Can parla Italiano; scopriamo insieme in quale scena lo parla per la prima volta.

can-yaman-lattore-svela-qualche-segreto-can-yaman-1

Can Yamn è il talentoso attore Turco, che ha conquistato tutti. Abbiamo conosciuto l’affascinante attore grazie al suo ruolo in “Bitter Sweet”. Adesso Can è diventato uno dei degli attori più amati in Italia, grazie alla soap DayDreamer, nella quale interpreta il ruolo di Can Divit. Le fan stravedono letteralmente per lui! Oltre ovviamente alla sua bravura e alla sua bellezza, un altro punto che volge a suo favore è la sua conoscenza della lingua Italiana. Le fan infatti sono entusiaste del fato che il Divo Turco conosca la nostra lingua.

Di recente abbiamo scoperto che ci sono svariate scene in Daydreamer in cui Can parla Italiano. Scopriamo insieme quale è la prima puntata e la prima scena in cui l’attore dice qualcosa in Italiano.

La festa con Fabri

2c20a261-312b-41e2-95bb-7bad92e7e63b@3

La prima volta che il bel Can parla parla in Italiano è durante la festa con Enzo Fabri. In particolare la scena si svolge al porto, e la Fikri Harika ha dato una festa per suggellare l’inizio della collaborazione tra l’imprenditore italo-francese di cosmetici insieme e l’agenzia pubblicitaria.

In quell’occasione abbiamo visto che Can era molto infastidito dall’interesse che Fabri aveva dimostrato per Sanem. Ricordiamo infatti che durante la festa l’imprenditore colpito dalla bellezza della giovane Aydin la invita a ballare, e in quel frangente il bel fotografo va su tutte le furie e ingelosito, va da Fabri e gli dice in Italiano “Ehi, Signor Fabri, mi permette per favore?”; per avere il prossimo ballo con Sanem!

Inoltre un’altra cosa che forse non tutti hanno notato e che la canzone che fa da sottofondo al ballo è italiana, e s’intitola “Canto per voi” di e Domenico Rubino!