Cristiano Malgioglio è una casalinga disperata

-
26/03/2020

Cristiano Malgioglio racconta la sua quarantena Live non è la d’Urso: il paroliere amico di Barbara d’Urso si definisce casalinga disperata in totale solitudine

cristiano malgioglio


Questa quarantena obbligata dal Coronavirus per alcuni di noi si sta trasformando in un incubo: alcuni di noi sono abituati a passare molto tempo a casa e, anche grazie alla compagnia di famigliari o amici, per queste persone la quarantena non pesa più di tanto.
Per altri invece, sopratutto persone sole abituate alla vita mondana e che usano casa esclusivamente come domicilio per dormire la notte, questi giorni sono diventati sempre più difficili.

Cristiano Malgioglio soffre di solitudine

live non e la d urso

E’ questa la situazione di Cristiano Malgioglio, grande amico di Barbara d’Urso e ospite di Live non è la d’Urso qualche giorno fa.
Durante l’intervista Cristiano ha rivelato che:

Mi sento una casalinga disperata, uccido il tempo lavando la casa, tolgo la polvere, cucino male, non so fare il letto… mi sono anche depilato da solo

Sto passando la mia quarantena in piena solitudine mi manca un abbraccio, mi mancano i baci dei miei nipoti, mi manca mia sorella, sono solo a casa…. mi sto abituando a fare quelle cose che non ho mai fatto… Sono una casalinga disperata, mi sono depilato poi mi sono guardato allo specchio ed ero orribile, sembravo una gallina spennacchiata

Ma Cristiano rimane sempre un concentrato di simpatia e allegria, anche in questi momenti così difficili

Ho messo un disco di Celia Cruz… ‘La vida es un carneval’… ho messo la vestaglia di mia madre, mi sono messo davanti allo specchio e ho cominciato a ballare. Tornerò ad avere la mia allegria, continuerò a cantare.., sono vicino a tutte le famiglie che hanno perso i loro cari, vi mando un abbraccio affettuoso, rispettate le regole, non uscite di casa

Cristiano alcuni giorni fa aveva inviato un messaggio per tutti i ragazzi e i telespettatori, un invito a rimanere a casa e rispettare il decreto per il bene di tutti:

Ragazzi stiamo attraversando un momento molto ma molto difficile, anche io sono molto preoccupato, siamo tutti molto preoccupati. Vi prego, vi scongiuro, dobbiamo stare molto attenti, rimanete a casa, anche io sto a casa da molti giorni, non mi muovo, cerchiamo di salvare le nostre vite, mi raccomando abbiamo tanto tempo per andare fuori, fate attenzione, anche per i vostri genitori, per i vostri nonni


admin
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica