Chiara Ferragni: Leone si porta dietro la bambola della mamma

-
07/08/2020

Il piccolo di casa Ferragni Lucia continua a far sorridere i fan di mamma e papà. In una storia pubblicata da ieri, infatti, il pubblico ha conosciuto uno dei giochi preferiti di Leone: una bambola che rappresenta Chiara!

chiaraf-2

Leone non ha ancora un suo profilo Instagram (la cosa durerà ancora per poco) ma attraverso gli account di Chiara e Federico il bambino è diventata una vera star! Sarà per la sua amabile chioma bionda o per i suoi occhioni azzurri ma lui, da quando è nato, ha raccolto solo consensi.

Leone, poi, è un bambino davvero dolce e simpatico e mamma e papà condividono spesso sui social divertenti momenti che lo riguardano. E anche ieri la Ferragni ha pubblicato una storia che ha fatto sorridere i molti fan della coppia!

Leone, innamorato della mamma Chiara

IMG-0700 2

La coppia sta continuando le vacanze italiane di questa estate a Porto Cervo e, ovviamente, il piccolo Leone è sempre insieme a loro. Se seguite Fedez e consorte sui social vi sarete di certo imbattuti in qualche divertente siparietto che vede Federico “in competizione” con la moglie per ottenere l’amore del figlio.


Leggi anche: Chiara Ferragni: Leone arrabbiato con la mamma, non mi piaci

Leo, infatti, è innamoratissimo di Chiara e spesso nelle stories dei Ferragnez dimostra palesemente la sua preferenza verso la mamma. L’influencer di certo non disdegna le attenzioni del figlio, anzi! In una storia condivisa ieri ha mostrato a tutti, fiera, l’abitudine del figlio.

“Leo porta sempre con sé una bambola di Harley Quinn e pensa che sono io!” scrive nella foto pubblicata, che ritrae una bambola del personaggio dei fumetti. Harley, in effetti, con i suoi capelli biondi, il fisico longilineo e la carnagione chiara, ricorda vagamente la Ferragni.

Leo che si porta dietro quella che pensa essere la sua mamma è la cosa più tenera del mondo! Ma come la prenderà quel gelosone di Federico?


Arianna
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica