Chiara Ferragni denuncia la sua calza della befana

Arianna Preciballe
  • Dott. in Fashion Design
07/01/2022

In queste ore Chiara Ferragni, popolare influencer conosciuta in tutto il mondo, ha messo in guardia i suoi followers da una calza della befana con il suo nome sopra. Il prodotto, infatti, è un fake e non è stato messo in commercio dalla moglie di Fedez! 

chiara-ferragni-sul-jet-privato-1280×720

Ieri, nel giorno dell’Epifania, Chiara Ferragni ha sfruttato le sue storie per fare un appello a tutti i suoi fan. La donna, che di recente ha dato vita a vari oggetti firmati dal suo brand come cancelleria, accessori e abbigliamento, ha infatti deciso di scagliarsi contro uno dei prodotti da lei firmati… O almeno così sembrava.

L’oggetto che la moglie di Fedez ha denunciato, infatti, è un fake e non è stato prodotto dal suo marchio ma da qualche falsario che ha cercato di sfruttare il successo e il nome della popolare imprenditrice digitale. 

Chiara Ferragni: la calza della befana è fake

Schermata 2022-01-06 alle 22.31.50

“Ragazzi vedo moltissimi di voi che stanno comprando questa calza della Befana Chiara Ferragni, ma è un fake, è un materiale non originale e vi sconsiglio di prenderla potrebbe avere anche materiali tossici. Non prendetela non è nostra”.

ha detto Chiara Ferragni in queste ore, tramite alcune storie postate sul suo popolarissimo profilo. Il prodotto denunciato dalla donna, infatti, non fa parte della linea dell’influencer, che invece di recente ha lanciato diversi accessori come la linea per la scuola o quella dedicata ai più piccoli creata in occasione della nascita della piccola Vittoria.

Di recente l’influencer e il compagno sono stati contagiati, come ha rivelato il tampone risultato positivo ma, per fortuna, entrambi sono già guariti. I due, inoltre, sono riusciti a non far ammalare i figli e il resto della famiglia, come le sorelle e i genitori di Chiara.

Insomma, la Ferragni in questi giorni ha avuto un gran da fare ma, come sempre, è riuscita a non farsi mettere i piedi in testa. Deciderà di passare alle vie legali contro chi cerca di sfruttare la sua visibilità per vendere prodotti contraffatti?