Buckingham Palace invasa dai topi: continua la caccia

-
10/01/2021

I corridoi di Buckingham Palace non sono solamente ampi e sfarzosi, ma anche molto rumorosi. Nello specifico ultimamente sono gli squittii dei topi ad assediare le stanze del palazzo reale. La Regina Elisabetta aumenta le misure per la disinfestazione.

shutterstock-668643088

Un problema vecchio quello dell’assedio dei topi a Buckingham Palace, ormai giunto ad un livello incontenibile, arrivato addirittura a molestare il vicinato che ha fatto presente la presenza eccessiva di roditori nelle vicinanze.

Elisabetta II cerca di risolvere questo problema sin dal suo insediamento a corte, cioè dal 1952, quando fu richiesto un intervento di derattizzazione dell’intera residenza reale.

77mila metri quadri non sono certo facili da ripulire dalla presenza delle fastidiose bestiole, ma questa volta la Regina sembra decisa a chiudere per sempre con la convivenza indesiderata.

A rivelare la condizione di disagio della regina, e dell’intero palazzo, è il documentario andato in onda sulle reti britanniche di Channel 5, intitolato: Secret of the Royal Palaces.


Leggi anche: Caccia alla sexy rapinatrice in Australia

I ratti a Buckingham Palace: come possono essere sconfitti?

0-Buckingham-Palace-getty

Dare lo sfratto non è cosa da poco, ma farlo con inquilini abusivi che non hanno nessuna intenzione di andarsene è cosa ancor più ardua.

Le problematiche legate alla presenza di ratti risalgono addirittura all’epoca della Regina Vittoria che, stufa degli inutili tentativi di disinfestazione, chiamò un importante esperto, Joe Black, che godeva dell’epiteto “Accalappiatopi di sua Maestà“.

Elisabetta, per sradicare il problema alle radici, ha ordinato a tutto il suo staff di assistere ad un corso per contrastare il proliferare dei roditori che, oltre a governare moltissime stanze del palazzo, spesso attratti dall’enorme quantità di cibo presente nelle cucine, è li che fanno più spesso visita.

Che sia il caso di intervenire in modo ancor più forte? Riecheggia la leggenda che vede la Regina Madre, ai tempi della prima guerra mondiale, girare con una pistola per le sale del palazzo, alla ricerca di topi da utilizzare come bersagli per allenare la mira in caso di assalto al palazzo.

Considerato lo stato di salute della regina e l’idea di vederla ancora in vita per altri cento anni, non sarebbe assurdo vederla contro i topi in prima persona, forse proprio armata di pistola, rigorosamente abbinata al cappello!


Vito Girelli
Laurea Magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
Esperto in: Moda, Gossip e Reali
Suggerisci una modifica