Belen Rodriguez a Sanremo: rischio esclusione a causa della cocaina

Arianna Preciballe
  • Dott. in Fashion Design
29/05/2022

Nel 2011 Belen Rodriguez aveva fatto molto parlare di sé per via del suo ingresso a Sanremo con il celebre vestito rosa e azzurro che metteva in mostra il tatuaggio sull’inguine della modella. L’anno prima, però, la donna aveva rischiato di venire esclusa dall’evento per via della sua ammissione di fare uso di cocaina.

belen-rodriguez-sologossip-18-5-22-2

Maurizio Zoccarato, ex sindaco di Sanremo, nel 2010 aveva sollevato un grosso polverone intorno al Festival della Canzone italiana che, n’anno successivo, si sarebbe tenuto come sempre nella città dei fiori: l’uomo, infatti, si era schierato con tutte le sue forze contro la partecipazione di Belen al Festival di Sanremo.

Il motivo di tale presa di posizione? L’ammissione che Belen Rodriguez aveva fatto qualche tempo prima in merito all’uso di cocaina, arrivata dopo una retata fatta alla discoteca Hollywood di Milano.

Sembra che nel locale della capitale fosse comune il consumo di droghe ma, viste le parole della soubrette argentina, Zocarato avrebbe voluto che la modella subisse lo stesso trattamento di Morgan, che era stato sospeso da Sanremo proprio in seguito alle dichiarazioni di far uso di droga.

Belen esclusa da Sanremo per la sua “dipendenza”?

Belen-Rodriguez-Foto-Instagram-11-e1649319498890

Non c’è differenza con la vicenda Morgan, non sarà un bel sedere a convincermi.

aveva fatto sapere Zoccarato, sottolineando di non voler associare la sua città a qualcuno che non avesse una moralità certa.

Se Belen ha fatto uso di droga, a questo punto non mi fa piacere vederla sul palco dell’Ariston.

aveva continuato il politico, deciso a far valere i valori di tradizione e di fermezza mentale nella sua città e sul palco dell’importante festival.

È importante non dare il segnale che chi fa uso di stupefacenti ha successo.

erano state le sue parole. Come è andata a finire, però, lo sappiamo tutti: Belen, pochi mesi dopo, stava scendendo la maestosa scalinata del teatro Ariston… Come mai questo cambio di rotto?