Beatrice Valli: duramente criticata per la sua linea d’abbigliamento

Anna Vitale
  • Dott. in Comunicazione pubblica e digitale
03/09/2021

La bella Beatrice Valli da pochissimo ha lanciato il suo marchio di vestiti per bambini Whateves. L’influencer aveva dichiarato che la sua linea sarebbe stata accessibile a tutti, ma in realtà vedendo i prezzi dei capi creati dalla Valli in molto sono rimasti contrariati

Beatrice-Valli

Recentemente la giovane Beatrice Valli è finita al centro di una nuova polemica. Il motivo? La sua nuova linea d’abbigliamento per bambini!

L’influencer aveva rivelato ai suoi fan di voler creare una linea d’abbigliamento per i più piccoli ad un prezzo che fosse contenuto e accessibile a tutti. In realtà però, dopo aver lanciato ufficialmente la sua collezione in molti hanno rivelato di essere rimasti particolarmente delusi dai prezzi per nulla modici scelti da Beatrice.

Proprio per questo motivo in tantissimi hanno duramente criticato l’influencer. Ma vediamo più nel dettaglio cosa hanno scritto gli utenti e quali sono i prezzi applicati dalla Valli.


Leggi anche: Beatrice Valli: in cosa consiste il progetto Whatevs

Beatrice Valli attaccata per la sua linea

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BEATRICE VALLI (@vallibeatrice)

Beatrice per ufficializzare l’uscita della sua collezione ha pubblicato un post su Instagram dei suoi tra bambini Allesandro, Bianca e Azzurra che indossano le sue creazioni.

In particolare, i costi per la sua linea d’abbigliamento Whatevs ammontano a 108 euro per un completo (55 euro la felpa, 53 euro i pantaloni), e circa 35 per delle semplici t-shirt. Inutile dire che in moltissimi hanno criticato i prezzi scelti da Beatrice, tra i primi a puntare il dito contro l’influencer c’è stata la nota blogger Deianira Marzano.

Quest’ultima si è scagliata contro la Valli accusandola di sfruttare i suoi followers. A questo punto l’influencer ha cercato di giustificarsi spiegando che la linea da lei creata è adattabile a molte occasioni. In molti però hanno comunque criticato l’influencer:  “Peccato però, aveva detto che i prezzi sarebbero stati accessibili a tutti“.

Hanno tuonato in molti sui social. Chissà adesso come sceglierà di replicare Beatrice? E voi invece, cosa ne pensate?