Antoni Gaudì, tra onde e natura, Google festeggia il modernista spagnolo!

Chi non si è imbattuto nelle meravigliose ed originali opere di Gaudì visitando Barcellona? Esse sono un marchio di fabbrica del genio assolutamente compreso di Antoni Gaudì e caratterizzano perfettamente la corrente modernista. Oggi, il doodle di Google, si è trasformato in un compendio di onde, geometrie e tasselli in ceramica, per celebrare le opere maestose e liberty dell’artista!

La casa Battlò con i suoi picchi gotici ed il richiamo evidente al mare è il biglietto da visita dell’artista. Tipico anche lo scarto cromatico del tetto, che rende l’opera instabile, mobile, sinuosa.

Lo stendardo dai richiami maggiormente gotici è certamente la Sagrada Familia, situata, anch’essa, a Barcellona, col richiamo evidente all’assoluto. Rappresenta il tentativo d’innalzarsi a Dio dell’artista.

La Casa Milà, la Perdera, riproduce con efficacia la sinuosità delle onde del mare. Anche i comignoli e le scale di accesso si fanno sculture. Un’apoteosi di fantasia e surrealismo nella quale immergersi e davanti alla quale meravigliarsi.

Il Park Guell poi è un irreale e surreale mondo fatato, quasi fiabesco, con animali tempestati di tasselli di ceramica, casette che sembrano quasi di marzapane, con tetti di zucchero e l’affermazione degli archi parabolici. Se vi capiterà di visitare il Park Guell, vi sembrerà davvero di vivere un’esperienza magica e fuori dall’ordinario!

Essere artisti nell’anima significa saper reinterpretare le correnti trovando la propria chiave di lettura, quella che ha consentito ad Antoni Gaudì di diventare uno degli architetti modernisti più stimati al mondo, grazie al suo stile inconfondibile e non replicabile! Barcellona è un po’ o in toto Antoni Gaudì!

362026848_1e2a32dfe2_oCASA-MILÀ