Antonella Clerici difende i difetti e regala un consiglio prezioso

Jenny Bertoldo
  • Laureanda in Filologia moderna
12/06/2022

Antonella Clerici è uno dei volti più amati della tv, grazie alla sua sincerità e al suo sorriso. In un’intervista rilasciata a La Repubblica Antonella ha svelato qual è il segreto del suo successo e il suo approccio al mondo dello show.

antonella-clerici-lutto-piange

Intervistata per Repubblica Antonella Clerici ha elargito alle giovani che sognano di fare tv qualche prezioso consiglio:

Non penso che ci si debba trasformare quando si va in tv, bisogna essere se stessi, farsi conoscere per quello che si è. Sono una donna piacente con i suoi difetti. Se sono fuori forma lo dico, il rapporto col pubblico è diretto. Credo che tutta Italia conosca i miei disturbi per la menopausa. E bisognerebbe parlarne di più, non c’è niente da vergognarsi. Le mie spettatrici sono cresciute con me: anche a me cedono parti del corpo che prima stavano su. Mica sono diversa dalle altre.

Antonella Clerici ha poi svelato cosa si aspetta per i prossimi anni della sua carriera in tv: 

No, ma mai dire mai. Faccio un quotidiano, è diverso da un programma settimanale. Il mio sogno proibito sarebbe fare nella casa nel bosco un talk stile Oprah Winfrey, intervistare gente che piace a me. Mi concentro nel fare bene in quello che faccio. Non voglio essere la più ricca del cimitero. Il vantaggio dell’età è che non devi dimostrare tutte le volte che sei bravo, lasciamo spazio anche ai conduttori.

Antonella Clerici lo rivela: ecco il segreto del suo successo!

Antonella-Clerici

Per la conduttrice bisogna far largo ai giovani:

Bisogna far crescere le nuove generazioni. Nel cinema c’è ricambio, in tv meno. Non mi faccia parlare delle donne, non voglio fare torti. Tra gli uomini vedo Alessandro Cattelan, è legato alla contemporaneità.

Infine Clerici ha svelato qual è per il segreto del suo successo:

Ho avuto successo grazie alla mia imperfezione. Alle ragazze dico: siate imperfette, diverse, anzi uniche, come dice la meravigliosa Drusilla Foer. Io ero sempre troppo: troppi chili, troppo riccia, troppo bionda. Poi studiate, non si può fare tv con l’ignoranza. Per condurre, la cultura non è un optional, devi saper coniugare i verbi.