Vini rossi: quali i migliori?

Il nostro paese, come è noto, pullula di cantine che producono vini di alta qualità. Ogni regione d’Italia infatti conta numerose case di produzione ed il vino italiano è considerato nel mondo come uno dei più buoni.

Non è affatto facile destreggiarsi tra un Amarone della Valpolicella, un Barolo, un Montepulciano d’Abruzzo, un Chianti, un Brunello di Montalcino, un Nero d’Avola, un Primitivo di Manduria.

Se dovete preparare una cena comprare il vino diventa quasi più difficile che cucinare. Come venire incontro al gusto degli ospiti? Cosa scegliere da abbinare alle pietanze? In effetti non tutti possono contare sui consigli di un amico sommelier.

In genere ci si basa sul gusto personale, su vini conosciuti, già provati ed apprezzati. Per quanto mi riguarda, essendo abruzzese (e quindi un po’ di parte), devo dire che nella mia regione ci sono tantissimi vini di ottima fattura che vengono annualmente premiati negli eventi dedicati ai vini come Vinitaly.

Cantine come Marramiero, Cantina Tollo, Cataldi Madonna, Zaccagnini, Chiusa Grande, Illuminati, Masciarelli, Torre Zambra, Lepore, Bosco ed altre producono ottimi vini quali il Montepulciano d’Abruzzo, il Pecorino, il Trebbiano, il Caubernet Sauvignon.

Solitamente possiedono un gusto intenso, corposo, che si accompagna con piatti sostanziosi tipici della cucina abruzzese come gli affettati, i primi ed i secondi di carne e pesce.

E visto che parliamo di vini della mia regione vorrei menzionare il Marramiero Inferi, a mio parere uno dei migliori che si possa trovare in commercio, insieme al Marina Cvetic della cantina Masciarelli.

marramiero inferi