Spuntino di mezzanotte: panino, ok per la dieta?

Sembrava un’abitudine tutta al femminile, eppure la brutta abitudine dello spuntino di mezzanotte, al contrario della cellulite, colpisce tutti senza alcuna distinzione di genere. Sono molti infatti quelli che si svegliano con un’irresistibile sensazione di fame e cedono alla tentazione della mitica nutella. Tanti invece, allietano le serate davanti alla televisione con patatine e salatini. Altri ancora, cedono alle lusinghe delle piccole delizie al piccante…
E la linea? Le ore passate a sudare in palestra? Le tentazioni culinarie faticosamente respinte durante il giorno? Tutto inutile! Tutto buttato al vento.

Cattive abitudini. Lo snack di mezzanotte non è un’abitudine molto sana: durante il sonno i consumi si riducono e le calorie in più si trasformano facilmente in adipe. In altre parole, ogni cibo ingerito prima di coricarsi o peggio, alzarsi dal letto appositamente per soddisfare i capricci di gola, significa nelle migliore delle ipotesi, vanificare i tentativi di rimanere in forma. Gli amanti dei dolci, possono concedersi uno yogurt alla frutta o meglio, uno bianco spol-verato di cacao. Un’altra idea può essere una pallina di gelato con fragole o frutti di bosco. Sottaceti e succo di pomodoro scondito, oppure cruditè (carote, zucchine, lattuga belga…), come per un aperitivo light per chi preferisce il salato. Assolutamente da evitare gli alimenti che richiedono una dige­stione particolarmente elaborata (salumi, formaggi, intingoli…), i cibi ricchi di grassi e di zuccheri (creme, budini, merendine, biscotti, salatini…). Assolutamente No all’alcol: correte anche il rischio di avere sonni agitati.
La cosa migliore rimane quella di abbandonare questa fastidiosa abitudine e limitare tutto ad una semplice tazza di orzo, infusi, tisane… ne guadagna la linea, ma anche la salute e la qualità del sonno.

midnight-snack


Cucina
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica