Ricette dei dolci: le ciambelline al vino

Cucina
  • Scrittore e Blogger

Nella solita spesa di routine per comprare pane, scottex, qualche detersivo finito e, soprattutto, la carta igienica, mi sono imbattuto, al banco panetteria, in uno dei miei biscotti preferiti, le ciambelline al vino, ciambelline, non biscotti. Si tratta di un dolce tipico nella zona dei Castelli romani, dove viene prodotto il vino (dei Castelli, appunto).

Sulla tavola dei romani è difficile che manchino le ciambelline al vino, che sia bianco o rosso non importa. Fragranti, dolci, profumate e leggere, le ciambelline al vino si mantengono a lungo tempo, rendendo così ancora più interessante la loro preparazione visto che possiamo fare grandi quantità di cambelline e assicurarci le nostre prossime dieci, quindi, venti colazioni.

Vediamo come si fa a preparare le ciambelline al vino. Gli ingredienti necessari sono 200 grammi di zucchero, 1 bicchiere di vino (se vi piacciono i sapori un po’ più forti scegliete il rosso, altrimenti va benissimo il bianco), 500 grammi di farina, mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva, sale, mezzo cucchiaino di lievito.

La bellezza di questa ricetta è che è semplicissima, oserei dire quasi troppo facile da preparare per la bontà del prodotto finale. Mettete tutti gli ingredienti in un recipiente grande, mescolando per bene e facendo attenzione ad aggiungere la farina un po’ alla volta. Alla fine dovete avere un impasto morbido e vellutato. Una volta finito accendete il forno a 180 gradi, prendete una teglia e adagiatevi sopra della carta da forno che avete prima bagnato e poi strizzato. Ora fate le ciambelline sulla teglia prendendo piccole quantità di impasto con le mani infarinate, arrotolatelo e passatelo in un piatto dove avete versato lo zucchero, quindi unite le due estremità e avrete una ciambellina. Fate cuocere per circa 20 minuti, fino a quando le ciambelline avranno preso un colore dorato.

 

DIGITAL CAMERA