Ricette con i fichi, le conserve: i fichi sciroppati al rum

Con l’arrivo dei fichi arriva anche il momento delle conserve. Se amate questo frutto e volete proporlo in diverse salse, anche quando finisce la sua stagione, è ora di mettersi all’opera per preparare le conserve di fichi. Oggi vi parlo dei fichi sciroppati al rum, una ricetta davvero gustosa che renderà deliziose le vostre serate autunnali. Gli ingredienti per preparare i fichi sciroppati al rum sono 1 kg di fichi, 600 grammi di zucchero, un limone, un bacello di vaniglia, rum.

Prendete i fichi, lavateli con attenzione, asciugateli con un panno e metteteli da parte. Prepariamo uno sciroppo mettendo in un tegame un litro di acqua, il succo di un limone, il baccello di vaniglia e lo zucchero e facendo cuocere il tutto a fuoco medio. Appena questo bolle mettete nel tegame i fichi interi e fateli cuocere a fiamma bassa per circa dieci minuti. Passato il tempo togliete i fichi aiutandovi con un mestolo forato e lasciate lo sciroppo a bollire ancora per altri dieci minuti. Trascorso di nuovo il tempo immergete nuovamente i fichi e fate cuocere insieme per circa 5 minuti, quindi scolateli di nuovo con il mestolo.

Fate andare lo sciroppo a fiamma moderata per altri 30 minuti, quindi togliete dal fuoco e fate raffreddare. A questo punto prendete i fichi e metteteli nei vasetti che utilizzerete per la conserva (che siano però di vetro), aggiungete lo sciroppo raffreddato e alla fine un cucchiaio di rum, quindi chiudete il vasetto di vetro. Ripetete questa operazione per tutti i vasetti che avrete e conservateli in luogo asciutto, fresco e buio fino a quando non deciderete di aprirli.

 Ifichi sciroppati