Falafel ricetta originale dalla cucina araba

Vediamo ora una ricetta presa in prestito dalla cucina araba che negli ultimi tempi ha conquistato tantisismi italiani: le falafel (dette anche felafel). Si tratta di piccole polpette a base di ceci che hanno un sapore piuttosto intenso grazie alle spezie utilizzate nell’impasto.

Per preparare le falafel abbiamo bisogno di 400 grammi di ceci, 1 cipolla, 1 mazzetto di prezzemolo, 2 spicchi d’aglio, 2 cucchiaini di cumino, 1 cucchiaino di coriandolo macinato, un pizzico di pepe, sale e olio per friggere. Per prima cosa prendete la cipolla e tagliatela a pezzettini sottilissimi, deve quasi essere tritata. Poi dedicatevi ai ceci: lasciateli in ammollo per un giorno intero, quindi scolateli e togliete loro le bucce. Passateli quindi al frullatore ed unite la cipolla tritata, gli spicchi d’aglio, il prezzemolo tritato finemente, il cordiandolo, il cumino, il pepe e il sale. Frullate tutto per circa 30 secondi, o comunque fino a quando non avrete ottenuto un impasto omogeneo. A questo punto fate riposare per almeno 1 ora. Aiutandovi con due cucchiai (o se preferite fatelo con le mani) formate le polpette di forma media e disponetele su un piatto. Mettete l’olio per friggere in padella, accendete il fuoco e friggete le polpette in olio bollente girandole di tanto in tanto fin quando saranno ben colorite. Una volta pronte mettete le falafel su un piatto dove avete messo carta assorbente da cucina e lasciate che le polpette perdano parte del loro olio. Lasciate freddare per 5 minuti e poi servire.

Le falafel sono una ricetta semplice da fare ma esistono molte alternative al tema. In molti paesi arabi vengono consumate quotidianamente e anche nelle rosticcerie arabe è facile trovarne di vari tipi. Provate a chiedere al vostro “kebabbaro” di fiducia qual è la sua ricetta per le falafel.

falafel


Cucina
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica