Come cucinare le cozze

Piatto della tradizione italiana le cozze sono da sempre cibo amatissimo dai nostri connazionali.

Vediamo come cucinare le cozze.

Fate innanzitutto attenzione alla provenienza delle cozze, assicuratevi che queste siano munite del certificato che attesta la loro regolarità per le norme igieniche.

Le cozze infatti possono portare gravi malattie come colera, epatite A, oltre che “semplici” gastroenteriti.

Le cozze possono essere consumate anche crude, ma in questo caso dovete essere più che sicuri della loro provenienza e della freschezza.

Se così fosse, apritele con un coltellino affilato, guarnite con limone e pepe e gustatele nel loro guscio.

Per preparare una ricetta con le cozze queste vanno prima pulite: questo è un procedimento molto delicato cui dovete dedicare molta cura. Buttate le cozze con guscio rotto, eliminate il filamento che le teneva attaccate agli scogli, togliete, raschiando, alghe e qualsiasi cosa sia rimasta attaccata al guscio. Lavate dunque per bene le cozze con acqua fredda corrente e scolatele. Mettete le cozze in una pentola, coprite e posizionate sul fornello a fuoco vivo. Cucinare le cozze per qualche minuto e aspettate che tutte siano aperte. Togliete dunque le cozze che non si sono aperte.

Una volta pulite le cozze (e quindi aperte) potete cucinarle in vari modi: alla marinara con prezzemolo, vino bianco ed aglio, al pomodoro, con aglio e pomodoro e la classicissima impepata di cozze.

Per cucinare l’impepata di cozze mettete i molluschi in una pentola grande e fateli aprire (leggete sopra) e mettete abbondante pepe fresco. Aspettate un po’ e servite con il liquido di cottura e fette di limone.

cozze