Rossetto rosso, a chi sta bene?

Devo confessare che ho sempre avuto un certo debole per il rossetto rosso… del resto, essendo cresciuta tra i banconi di una profumeria, non poteva essere il contrario! Ricordo ancora che da bambina, non avendo il permesso di truccarmi (ovviamente!) costringevo le commesse del negozio a mettere il rossetto rosso ‘femmina’, com’ero solita apostrofarlo, e non a torto, tutto sommato, conoscete forse un colore che sia più femminile di questo?!

Inutile dirlo, il rossetto rosso è una vera e propria arma di seduzione, ma sta bene proprio a tutte? Dipende. Il segreto per indossare questo colore senza imbarazzi, infatti, è strettamente connesso al mix personali di colore della pelle, degli occhi e dei capelli.

Il contrasto migliore è la mora con occhi chiari (occhi azzurri, verdi, ecc.), la pelle può essere molto chiara o leggermente olivastra. Per enfatizzare gli occhi si può scegliere un bel rosso ciliegia, ma anche un rosa shocking o lampone. Il prototipo di riferimento può essere Megan Fox o Liv Taylor.

Anche la variante con pelle chiara e capelli neri può portare il rossetto rosso con disinvoltura, dalle tonalità più fredde a quelle più brillanti, meglio evitare però i toni caldi e che tendono all’arancia. Il modello di riferimento è Monica Bellucci o Dita Von Teese.

Il rossetto corallo, vermiglio o pomodoro, invece, è perfetto per le donne con i capelli castano ramati e occhi chiari, blu o verdi, con sfumature nocciola.  Per le tipologie chiare con pelle diafana e capelli color cenere, invece, non è indicato il rossetto rosso, meglio i colori come il rosa baby o il color malva. Le tipologie alla Michelle Hunziker, invece, dovrebbero puntare su tonalità neutre.

 

Rossetto rosso, a chi sta bene?

Foto di TaniaSaiz su Flickr