Liposuzione alimentare: senza dieta si torna peggio di prima

Se sperate che la chirurgia estetica possa essere un modo per ridarvi una qualche felicità perduta probabilmente rimarrete deluse dal sapere che non sempre gli effetti sono definitivi e consolidati.

Parliamo della liposuzione; sappiamo ad esempio come le staminali prelevate con la liposuzione regalino un seno più grande;  in realtà però questa pratica di aspirazione del grasso nei punti nevralgici dove si concentra maggiormente, ha un’efficacia meramente temporanea che sparisce se ci si concede troppi festeggiamenti a tavola per la linea ritrovata. E’ un tampone, un rimedio da mantenere, non un miracolo.

Una ricerca condotta presso la University of Colorado da Rudolph Leibel ha aperto gli occhi a tutti quelli che vedevano nella liposuzione la soluzione facile e veloce ai cuscinetti sulle cosce e alle adiposità sparse tra girovita e glutei. I ricercatori hanno potuto testare che, ad un anno da questa procedura che rimuove il grasso, questo ultimo ritorna, quasi “nascostamente” diffondendosi in altre parti del corpo, tipicamente le zone superiori, braccia, spalle, parte superiore dell’addome.

Sono state arruolate 32 donne e a 14 di loro hanno praticato la liposuzione, osservando tutto il campione a più riprese, nel corso di un anno intero. E’ stato possibile constatare che mentre a sei settimane dalla liposuzione le pazienti trattate avevano perso in media il 2,1% del proprio grasso, contro il modestissimo 0,28% del gruppo di controllo, le differenze tra i due gruppi risultavano totalmente scomparse a un anno dalla procedura.

lipos