Gambe Perfette: chi le possiede? Come ottenerle?

Avere belle gambe è un po’ il cruccio di tutte noi, vero? Le vorremmo più lunghe, più sode, con la pelle più liscia e uniforme, eleganti nei movimenti, dritte (ma non come pali), con le ginocchia nè in fuori e nè in dentro, le caviglie sottili, zero ritenzione idrica e, soprattutto, senza un grammo di cellulite. Questo il sogno, ma nella realtà come siamo messe? La cellulite, ve lo dico (e non solo per rincuorarvi) è la “piaga” vivente del 90% delle donne e fidatevi se vi dico che ce l’hanno anche le magre, nella maggior parte dei casi, persino alcune modelle, invidiate, desiderate, strapagate con il loro piccolo strato di buccia d’arancia al seguito!

Non che sia felice per questo (oddio… magari un pochino sì!), ma personalmente non mi interessa. Tanto il solo fatto di essere una modella fa credere a qualsiasi uomo di avere davanti a se la donna più bella del mondo (almeno in quel momento) e non si sa come i difetti vengono subito scartati dal cervello. Che importa se è piatta di seno, se è dritta di fianchi che manco un uomo, se le spuntano ossa da tutte le parti e se (com’è ormai è risaputo) le puzza l’alito a furia di digiunare o nutrirsi di mele e acqua o solo champagne!

Quindi che fare per distogliere l’attenzione maschile da queste “watusse”? Metterci d’impegno per modellare le nostre, di gambe, così da lasciare il segno a ogni nostro passaggio! Lo so, è più facile a dirsi che a farsi e, tolto le più fortunate di noi che sono già nate e cresciute “perfette”, chissà quante volte ci abbiamo provato con scarsi risultati… ma è pur vero che dobbiamo prenderci le nostre responsabilità e ammettere che molto spesso gettiamo la spugna a metà percorso (di una dieta ad esempio), perchè stanche, perchè frustrate, perchè depresse, annoiate o affamate. Insomma, faticare per ottenere ciò che aneliamo non è la strada preferita, diciamolo. Specie al giorno d’oggi quando (a parte i casi seri o gravi) si corre subito dal chirurgo plastico per aspirare lì, aggiungere là, inserire questo, levare quello…

Quali sono le regole basi da seguire, dunque? Beh, posso suggerirvi alcuni consigli che segue (fra le tante) anche Gisele Bundchen, una delle poche modelle che ha davvero fascino e bellezza e senza essere un manichino o addirittura una stampella! Vorreste, ad esempio, avere cosce come le sue? Presto detto, ecco di seguito cosa si deve fare: cercate di eliminare il più possibile il sale e lo zucchero. Il primo, si sa, favorisce la trattenuta dei liquidi e il secondo, specie se bianco, è un accumulo di calorie inutili. Provate a diminuire le dosi giornalmente, passando magari a quello di canna grezzo. In secondo luogo dovete abbondare con la frutta e la verdura (ogni santo giorno), ricordandovi di variare e di seguire i prodotti di stagione. Cioè, non siete delle caprette, non vi farà bene mangiare sempre e solo insalata quando ci sono miriadi di ortaggi prelibati da consumare crudi o cotti al vapore! Meglio un piattone di quelli o una ricca macedonia a una bistecca rossa o a un tramezzino veloce con dentro degli insaccati (tanto per dire…). Gli alcolici e il fumo dovrebbero essere banditi e qui, lo so, si tocca un tasto dolente, ma la verità ve la devo dire, no? Il corpo è vostro, per carità, ci potete fare quello che volete. Rovinarvi pelle, fegato e polmoni, per non parlare delle calorie contenenti nei superalcolici! Vero è che l’acqua non sempre soddisfa, perciò cercate di variare con frullati e centrifugati, tè e tisane, ok? Detto ciò passiamo al tasto dolente ossia il movimento fisico. Mi spiace, ma è realmente necessario, cellulite o non cellulite. Cercate quindi di muovervi (parlo alle più pigre e sedentarie), iniziando anche solo con una passeggiata a passo svelto che duri almeno mezz’ora, da eseguire quotidianamente. Questo per poi passare alla bicicletta, allo jogging, al nuoto, al ballo, al pattinaggio, cercando di dimenticarvi dell’ascensore (a meno che non abitiate al decimo piano!) e ricordandovi di non stare troppo tempo ferme in una posizione, peggio ancora se sedute con le gambe accavallate. Infine, grandi docce con acqua fredda (approfittatene ora che fa caldo!) la quale riattiva la circolazione e rende la pelle più tonica con al seguito un vigoroso peeling per il corpo, almeno una volta la settimana (vi aiuterà anche a fissare meglio l’abbronzatura).

Tutto chiaro fino qui? A lungo andare (ci vuole la pazienza di Giobbe!) il risultato potrebbe addirittura essere questo:

563-Gisele_Bundchen_Black_Cowboy4

1235723970099_83362243

Eh, insomma, mica ci sarà proprio nata così! Avrà fatto ben dei sacrifici anche lei, no?!

gambe