Violenza sulle donne: stuprata sul tram alle otto di sera

violenza 1

E’ accaduto a Milano: una ragazza russa di 29 anni inseguita e stuprata in un tram alle otto di sera. Come apprendiamo dalle notizie di cronaca, quello della violenza sulle donne non è un problema esclusivamente legato alle ore notturne. Gli stupri sulle donne possono avvenire in qualunque momento, luogo e ora.

Lo dice anche “un’inchiesta della Clinica Mangiagalli che ha realizzato, nel 2010, un report intitolato “Violenza sessuale e domestica”, in cui è dimostrato che, nella sola città di Milano, avviene uno stupro al giorno. Dal primo gennaio al 31 ottobre del 2010, si sono rivolte al Soccorso Violenza Sessuale di via Commenda 12 ben 314 donne, cifra cui dovremmo aggiungere i casi non denunciati di violenza”. E il 2011 non sarà molto diverso!

La ragazza stuprata nel tram, ha avuto la fortuna di essere salvata da una volante dei carabinieri ma sappiamo che non sempre finisce così. L’approccio dello stupratore, un egiziano di 31 anni, inizia in un bus. L’uomo le si avvicina in maniera sospettosa per poi inseguirla quando la ragazza spaventata decide di scendere dal mezzo pubblico e andare con il tram. E’ proprio sul tram che l’uomo la molesta pesantemente, davanti agli occhi dell’ autista che afferma di non aver sentito neanche le urla. L’uomo prosegue nel suo intento trascinandola fuori dal mezzo e portandola dietro un cespuglio per finire ciò che aveva iniziato ma fortunatamente passa una macchina dei carabinieri che sventa lo stupro e prende l’uomo.

Alle otto di sera e in un mezzo pubblico, segnale che la sicurezza nelle città è scarsa per far fronte a un fenomeno complesso e ampio. La violenza sulle donne può avvenire dall’interno della famiglia sino allo sconosciuto di passaggio alle sette del mattino. Un fenomeno che può essere tenuto d’occhio solo rendendo più sicure le città in cui viviamo.

Fonte: giornalettismo.com