Vaccino Antifumo 2012: smettere non sarà più cosi difficile….

siga

E’ dall’inizio del 2000 che gli scienziati si sono impegnati a capire se qualcosa del genere è più o meno possibile. Di anni ne sono passati quasi 12 ed ora pare che qualcosa sia in procinto di essere realizzato. I fumatori più incalliti, o almeno quelli di loro che vorrebbero smettere ma proprio non ci riescono, ora ripongono le loro speranze su NicVax, un nuovo vaccino che probabilmente permetterà di risolvere una volta per tutte questo problema.

Come funzionerebbe questo nuovo vaccino? Secondo quanto riportato da Scientific American questa sostanza “insegnerebbe all’organismo” che l’assorbe ad attaccare la nicotina che normalmente entra in circolo nel corpo umano attraverso il fumo. In tal modo sarebbe possibile iniziare a produrre degli anticorpi in grado di catturare le molecole di nicotina ben prima che queste giungano al cervello. Spezzando del tutto il circolo della dipendenza. Sono considerate necessarie almeno sei dosi di questo farmaco per riuscire a smettere di fumare o quantomeno a non percepire più dipendenza fisica. Ma ovviamente, tolta quest’ultima, per il paziente, smettere di fumare sarebbe veramente molto semplice, a quel punto l’unica cosa da combattere sarebbe la gestualità, l’abitudine e la periodicità di un vizio che anche nel suo essere qualcosa come un “break” trova la sua forza di attecchire.

Bisogna ora solo attendere i risultati dell’ultima fase della sperimentazione che vede coinvolta oltre 1000 persone. Se tutto dovesse andare a buon fine (i risultati definitivi arriveranno alla fine del mese), questo nuovo rivoluzionario farmaco, prodotto dalla Nabi Biopharmaceuticals, previa approvazione della Food and Drug Administration, potrebbe essere disponibile nelle farmacie in tempi piuttosto rapidi. Produttori di sigarette permettendo.