Umberto Bossi figlio, l’amico di Dio



Se c’è qualcosa che non vi va a genio, provate a fare una proposta di legge, al giorno d’oggi, non si sa mai, potrebbero anche accettarvela!

E’ proprio ciò che è successo a Renzo Bossi, che ha presentato alla sede istituzionale della Regione Lombardia, una proposta di legge che recita : “Ogni ufficio, ogni sede, ogni locale della Regione Lombardia abbia un crocifisso o un’altra immagine simbolo (madonna, santi patroni…) della religione cattolica”.

Nell’articolato inoltre Bossi figlio chiede che per i trasgressori sia anche attuata una sanzione, insomma, se non c’è un crocifisso o un richiamo al cattolicesimo nel vostro ufficio e abitate in Lombardia, preparatevi a ricevere salatissime multe!

Insomma ancora una volta la Lega si piega al pensiero Vaticano che vuole un’Europa cristiana come arma di difesa.

D’ora in poi il crocifisso sarà un po’ come il divieto di fumo, significa forse che al giorno d’oggi non essere cristiani nuoce alla salute?