Tumore all’ovaio: una donna su tre non lo conosce

checkup-tumore-ovario

Si fanno moltissime campagne per promuovere la prevenzione dei tumori, in quanto è stato studiato che questa è un’arma a nostro favore.

Per alcuni tipi di neoplasia aggredendo in tempi precoci la malattia è persino possibile raggiungere la completa guarigione.

Infatti in molti casi la situazione si aggrava quando la diagnosi non è precoce, e spesso questo succede perchè alcuni tipi di tumore rimangono oscuri ai più.

Uno di questi tumori “silenziosi”, che lavorano indisturbati mentre noi non sappiamo nemmeno della loro esistenza è il tumore alle ovaie, che rimane un mistero per almeno una donna su tre.

L’epidemiologia dice che il cancro all’ovaio è il sesto tumore più diffuso tra le donne, con 5mila casi nuovi ogni anno, ma rimanendo uno dei meno famosi tra il pubblico è molto pericoloso poiché spesso viene diagnosticato quando ormai è in fase avanzata.

Purtroppo l’unica causa dell’elevata mortalità del tumore all’ovaio è la disinformazione che le donne hanno a riguardo, il 70% non ne conosce nemmeno le manifestazione e perciò non riesce a contrastarlo per tempo.

Paradossalmente invece l’intervento chirurgico e la chemioterapia sono due elementi che funzionano bene contro questo tipo di tumore e le percentuali di guarigione con questi trattamenti, se il tumore è preso in tempo arrivano anche al 90%.