Tiziana Ferrario Tg1: la Rai perde il ricorso



Probabile vittoria e grande soddisfazione per un volto simbolo del telegiornale di Stato (cosi piace chiamarlo agli amanti della censura): Tiziana Ferrario dovrà essere reintegrata all’interno del Tg1.
La Sezione Lavoro del Tribunale di Roma ha infatti rigettato il ricorso della Rai a seguito dell’ordinanza di reintegro della giornalista già precedentemente emessa il 28 dicembre scorso.
Facciamo un passo indietro. Tiziana Ferrario, volto storico dell’edizione prime-time del Tg1, viene allontanata a seguito delle sue critiche alla linea editoriale del direttore Augusto Minzolini. L’allontanamento viene naturalmente giustificato con ipotesi abbastanza surreali e il passo all’idea di ritorsione è piuttosto breve. Caldi purtroppo sono ancora i casi di Michele Santoro e Paolo Ruffini, e immediati i collegamenti con i precedenti.

 

Ecco allora Tiziana Ferrario presentare ricorso e il 28 dicembre il tribunale le da ragione. Ma come spesso avviene in questi casi, si deve attendere il ricorso del ricorso che anche stavolta però, viene rigettato.

 

Insomma, la Rai perde la causa e sarà costretta a reintegrare la giornalista, simbolo come già detto del telegiornale più in crisi del momento, ma simbolo di quella forza e solidarietà femminile che è sempre dura a morire.