Terremoto Roma 9 Luglio 2012: possibile sciame sismico?

terremoto-roma1

La Capitale oggi è stata scossa da un fenomeno tellurico di media entità, pari a 3,5 gradi della scala Richter. Il fenomeno si è verificato a 10 km di profondità e dunque è stato avvertito intensamente dalla popolazione che, in molti casi, si è riversata in strada, presa dal panico. L’epicentro è stato riscontrato a Nord dei colli Albani, zona notoriamente sismica che, in passato, aveva già dato “segni di vita”! Che l’attività vulcanica sia di nuovo manifesta?

Alle 18:17 una nuova scossa, stavolta molto lieve, una sorta di lascito, pari a 1,6 gradi della scala Richter, è stata avvertita nelle medesime zone. I sismologi non sembrano preoccupati per la situazione laziale. Probabilmente è un fenomeno sporadico che non darà luogo ad uno sciame sismico, ma è chiaro che la popolazione romana è desiderosa di rassicurazioni visti i recenti fenomeni tellurici emiliani e l’attività sismica che è stata rilevata al di sotto degli appennini romagnoli. In ogni caso, la Protezione Civile è in allerta ed è pronta ad intervenire, qualunque sia il seguito di quest’evento sismico certamente inaspettato.

Casilina, Eur, tutte zone nelle quali il fenomeno isolato è stato percepito distintamente e nei racconti c’è un non so che di già sentito che incute timore: un rombo, un sordo frastuono e poi la casa che oscilla per secondi che appaiono come interminabili; poi il panico e la corsa in strada. Tutti i terremoti si assomigliano, ma alcuni, fortunatamente, sono meno devastanti di altri!

L’ultima scia sismica in prossimità dei Colli Albani era stata registrata nel 1990, ma, in seguito vi sono state altre fasi sismiche, assolutamente non pericolose e di lieve entità. L’attività magmatica della zona vulcanica non si è mai del tutto acquietata dunque ed il fenomeno non è certo nuovo. Ma, forse, oggi, con la paura nel cuore ed i ricordi ancora vivi del terremoto straziante dell’Emilia Romagna, un’attività naturale fa paura, visto che, in alcuni e sfortunati casi, può portare a conseguenze anormali!