Suri Cruise Tacchi: a 5 anni possiede scarpe per 150mila dollari!



Ancora prima di indignarmi, scuotere la testa e urlare allo scandalo, il mio pensiero è: ma beata lei! Insomma, diciamo la verità, quante di noi vorrebbero essere al suo posto (al di là di avere Tom Cruise come padre)? Io che sono amante delle scarpe non posso che inchinarmi  a tanta fortuna. Questo seguendo il mio istinto,certo, non la ragione. Perchè se dovessi fermarmi a chiedere se secondo me è una cosa sensata che una bimba di cinque anni possieda scarpe che manco la regina d’Inghilterra, probabilmente come voi direi di no. Ma stiamo parlando mica di una bimba qualunque, bensì di una piccola star. Non ha ancora fatto nulla di particolare che possa introdurla a pieno diritto nel mondo del cinema o dello spettacolo, però a conti fatti non ne ha bisogno. Il suo cognome è un lascia passare automatico. E il suo essere da sempre una delle bambine più eccentriche mai viste al mondo l’ha resa famosa indipendentemente da chi l’ha partorita. Se anche non combinasse nulla nella sua vita, crescendo, rimarrà sempre ricordata e riconosciuta ovunque andrà e qualunque cosa farà per il fatto di essere figlia di Tom Cruise e Katie Holmes e una delle poche bambine in circolazione che a tre anni già camminava sui tacchi.

Oggi, comunque, il “problema” non è se sia giusto o sbagliato permettere alla propria figlia di girare per strada su dei “trampoli” (paragonati alla sua età e al suo corpicino). Qui stiamo parlando di una madre che un po’ per amore e un po’ per seguire le regole di Scientology non riesce a dire di no alla sua bambina. Poi, per carità, ognuna è libera di allevare i propri figli come vuole, come crede meglio per loro, ma la domanda nasce spontanea quando diveniamo testimoni di cose del genere: cosa chiederà Suri quando sarà più grande? Cosa pretenderà fra dieci anni, a parte forse una villa tutta per lei dove poter alloggiare in compagnia delle sue scarpe che nel frattempo si saranno come minimo centuplicate?

150mila dollari sono tranquillamente paragonabili a 150mila euro (il dollaro è sempre un po’ di più). Quindi pensate per un attimo di spendere tale cifra per comprare scarpe di marca alla vostra bimba… amore a parte, ce la fareste? Oppure le prendereste due sandali a caso al mercato per poi spendere tale cifra per voi, in stile “mamma tu compri profumi soltanto per te…”? Questo prima che vostro marito o il vostro compagno depositi i soldi in banca aprendo un mutuo per una nuova casa o decretando che possano servire per il futuro dei vostri pargoli e per una nuova monovolume. Voglio dire, un “malloppo” simile (specie con i tempi che corrono) potrebbe far tirare un lungo sospiro di sollievo a un’intera famiglia, altro che collezionare scarpe! Ma entra sempre in gioco la carta dell’essere Vip, non dimentichiamolo. Cioè, cosa saranno mai 150mila dollari per due attori di Hollywood?

Il Daily Mail ha riportato la notizia al mondo “gossipparo”. Uno perchè Suri vanta una shoes collection da fare invidia a dive più famose di lei e due perchè solo il mese scorso, come forse vi avevo già scritto, è stata piazzata al 21° posto della classifica Best Dressed Women 2011, battendo fra tante anche Sarah Jessica Parker. E, insomma, se non è un’icona di stile (e di scarpe!) la nostra Carrie di Sex And The City chi lo è? Vorrei tanto sapere chi sono coloro che votano per stilare questi famigerati elenchi! Non fa dunque sorridere che a dettare “legge” sulla moda ci sia anche una creaturina alta quanto il comodino che ho in camera?

Ma non è finita qui, perchè nell’articolo è stato specificato che la piccola Cruise predilige Christian Louboutin e Marc Jacobs (poverina!), desiderando sfoggiare tutte le creazioni che può permettersi sua mamma. Di conseguenza, Katie ha chiesto ai due stilisti di “riadattare” tali creazioni in base ai piedini della figlia, aggiungendo i tacchi dove mancano, tanto adorati dalla bambina che ormai sembra non possa camminare senza. E sempre secondo la rivista britannica, si dice che entrambi i genitori siano orgogliosi di lei (come tutti i papà e tutte le mamme, certo) e credano fortemente nel suo senso della moda, nel suo istinto “fashionista”, nutrendolo e assecondandolo quotidianamente. Mi spiace, ma arrivati a questo punto lo devo ripetere: beata lei! Il mio primo paio di scarpe come si deve ho dovuto aspettare di comprarmelo da sola e con i soldi guadagnati facendo la babysitter. Posso, dunque, essere libera di covare della sanissima invidia nei confronti di una mocciosa (con rispetto parlando) che ne ha già una stanza piena ancora prima di iniziare ad andare a scuola?!

Anche perchè credete che sia finita qui? No. In fin dei conti Suri non può certo andare in giro nuda, indossando solo le sue amate scarpette! Ha bisogno di vestiti, come tutti. Ma… vestiti qualunque, adatti a una bimba di 5 anni? Eh, no! Devono essere belli, colorati, eleganti e preziosi come quelli di mamma Katie. E soprattutto devono intonarsi alle scarpe! Ma di cosa preoccuparsi? Per i coniugi Cruise non è mica un problema, anzi. La figlia chiede? La figlia avrà! E con un colpo di bacchetta magica ecco comparire accanto alla collezione di scarpe un intero guardaroba rigorosamente firmato (e figuriamoci!), il quale, secondo le ultime stime, varrebbe più di 3 milioni e 200 dollari. Dio non voglia che la famiglia Cruise subisca un qualche tipo di tracollo (finanziario), perchè se così fosse tali “possedimenti” dovrebbero immediatamente andare all’asta, col rischio di provocare una crisi di nervi alla tenera pargoletta.

E ora scusate, ma vi lascio. Vado a compilare il cartoncino e a mettermi in fila anch’io come tante altre. Per cosa? Ma per chiedere di rinascere come figlia di Tom Cruise nella prossima vita, ovvio!