Spezie In Cucina: bruciano i grassi e fanno dimagrire!

sacchi-spezie

Non lo sapevate ancora? Donne, cosa mi combinate! Le spezie sono ezzenziali nella nostra alimentazione (usate in dosi adeguate, rispettando le generalità dei piatti che cucinate, certo). So che tutte ne andate matte, ma un po’ qui e un po’ lì l’uso delle spezie (soprattutto in cucina) è da sempre quotidiano e regala quel tocco di “classe” e quel gusto in più a qualsiasi pietanza da noi scelta o preparata. Senza contare le qualità benefiche che possono portare al nostro organismo, allergie e intolleranze a parte. Insomma ci fanno bene, capito? E per certi versi è ormai risaputo che alcune di loro agiscono sul metabolismo e sui nostri cumuli di “ciccia”, dando una mano a smaltirla (coadiuvate da una dieta sana ed equilibrata e un po’ di attività fisica). In poche parole ci aiutano a smaltire le scorie e le tossine che accumuliamo, volente o nolente, attraverso il mangiare e la vita che conduciamo. Inoltre, grazie al loro profumo e al loro sapore ci evitano l’uso smodato di sale e di qualsiasi altro tipo di condimento, magari ipercalorico o iperglicemico (tipo l’eccesso di olio, burro e salse varie). Per non parlare delle vitamine e dei sali minerali che contengono e che sono necessari al nostro fabbisogno giornaliero e infine  l’aiuto che forniscono al miglioramento della circolazione e della diuresi.

Ora, io non vi sto dicendo che da domani (se già non lo fate) dovete assolutamente iniziare a usarle e in quantità industriali! Non fatemi finire sui giornali perchè, come il dottor Frankenstein con il suo mostro, ho dato vita e delle tossiche dipendenti da spezie, che se le nascondono pure nella borsetta! Il troppo stroppia, in qualsiasi cosa, perciò andateci adacio e cercate soprattutto di variare. Non arrivatemi a usare pepe, paprika o peperoncino tutti i giorni per più volte al giorno! Provate a spaziare e andate anche alla ricerca e alla scoperta di quelle spezie che non sono del tutto usuali sulla nostra tavola e che quindi non è detto che si trovino al supermercato sotto casa, bensì dal droghiere, in erboristeria e in altri negozi specializzati. E non abbiate paura di buttarvi. Di sperimentare. Di provare nuove tecniche culinarie e di cottura, ricordandovi di usare le spezie (e le erbe aromatiche) anche a crudo, abituandovi magari poco alla volta.

Se avete difficoltà a digerire qualsiasi cosa e soprattutto i piatti  elaborati, provate a utilizzare lo zafferano, lo zenzero, il peperoncino, la curcuma e il cardamomo che aiutano le funzioni digestive del nostro corpo, oltre a fornire preziosi antiossidanti e micronutrienti. Se non volete aggiungerli al condimento potete scegliere quello a voi più consono e diluirlo in mezzo bicchiere d’acqua tiepida da bere prima dei pasti, durante o dopo, ma senza ingoiare tutto d’un colpo! Il pepe nero (più di quello verde, rosa e bianco), invece, darà una scossa al vostro metabolismo per mezzo delle sue funzioni digestive e termogeniche, consigliato quindi al mattino aggiunto dove più vi piace, anche su del pane e miele come consigliano alcuni. Il cardamomo è snellente e vi aiuterà in caso di disturbi gastrointestinali. Da gustare su delle macedonie, nello yogurt e pure sul gelato (ho fatto una prova, garantito!). Il curry riduce la glicemia e agisce sui cumuli di grasso. E’ forse quello più indicato da assumere e possiede un gusto più “dolce” e gradevole (sempre che vi piaccia, ovvio) rispetto magari alle altre. Lo zenzero è ottimo per combattere la cellulite. Consigliato in determinati dolci casalinghi (perciò sani!) e nelle tisane serali, ma viene utilizzato molto quando è candito e si mangia a pezzetti, tipo caramelle. Attenzione solo che pizzica, per chi non lo sapesse. Il cumino, infine è utile per evitare le classiche fermentazioni che spesso derivano da intolleranze di cui non siamo al corrente o dall’assemblaggio sbagliato dei cibi che ingeriamo, specie quando mischiamo lieviti, proteine e zuccheri.

Insomma, un piccolo universo parallelo a nostra disposizione dove i colori, i profumi e i sapori vengono “quasi” per ultimi se paragonati alle proprietà di questi elementi. Le spezie sono nostre amiche, non dimenticatelo mai. E’ sbagliato pensare che siano nocive o addirittura poco utili, al di là di una soggettiva gratificazione legata al palato. Non per niente attenuano la fame nervosa e aiutano a proteggere cervello e cuore!