Settimana Moda Parigi Ottobre 2011: al via le passerelle francesi

Paris Fashion Week S/S 2012 - Manish Arora

Ci saranno novantadue passerelle diverse, un numero altissimo di eventi off e perfino un confronto da vincere, quello con la settimana della moda di Milano che si è conclusa di recente. E’ partita ieri la settimana francese del pret a porter la cui conclusione è prevista per il prossimo mercoledì, 5 ottobre a sugello della lunga stagione di sfilate di moda per la prossima primavera ed estate, iniziata a New York, lo scorso 7 settembre. Sfileranno, come è facile immaginare, moltissimi nomi noti a tutto il pubblico;  Richas, Lanvin, Mugler, Westwood, Yamamoto, Gaultier, Kenzo che saranno accompagnati anche da stilisti magari meno noti, ma non meno capaci di sbalordire con le loro arditissime sperimentazioni. Cominciando, per fare un esempio, dalle scelte dei colori con cui realizzare gli abiti. Qualche nome non è affatto sconosciuto, si passa da Dries van Noten, Felipe Oliverira Baptista (che ha anche esordito esordito a New York, nella sua nuova qualifica di stilista per conto di Lacoste), l’avanguardista Gareth Pugh.

Sabato 1 ottobre però si pone principalmente sotto i riflettori per essere il giorno di Christian Dior e del dopo-Galliano. La direzione creativa del colosso della moda mondiale non ha ancora ricevuto una nomina ufficiale ma ormai si fa con una certa sicurezza il nome di Marc Jacobs. Domenica, per converso, sarà la volta del predecessore, nonchè “scacciato” John Galliano, che sembra in procinto di tornare in possesso del suo vecchio marchio, reso libero dal gruppo di Luis Vuitton. Saranno al solito tantissimi gli italiani che daranno sfoggio della creatività nostrana sulle passerelle d’oltralpe:  Marco Zanini per Rochas, la Maison Martin Margiela del gruppo Renzo Rosso, Riccardo Tisci per Givenchy, Stefano Pilati per Yves Saint Laurent, Miuccia Prada.