Se Non Ora Quando Roma: i dati della manifestazione

RUBY: DONNE; A PALERMO PARTITO CORTEO, SONO IN MIGLIAIA

Come saprete certamente tutte, chi perchè vi ha partecipato, chi perchè ha seguito tg o letto giornali,  ieri si è tenuta in tutta Italia la manifestazione a protezione della dignità delle donne “Se non ora quando?”.

Migliaia sono state le partecipanti in ogni piazza del Paese, da Milano a Napoli, Palermo, Bologna, Firenze, Genova, Roma e tante altre. E come vi abbiamo accennato anche nei giorni scorsi, Donna10 era presente, e non soltanto idealmente, nella splendida cornice di Piazza del Popolo a Roma.

Il day-after è sempre quello delle somme e infatti oggi siamo qui a fare i conti con i numeri: più di un milione di persone sono scese in piazza, tra uomini e donne, per far sentire la propria voce e gridare pacificamente basta a qualunque forma di svilimento dell’immagine femminile.

Il modo in cui viene proposta dai media l’immagine femminile, e la recente vicenda degli scandali sessuali che hanno visto il coinvolgimento di numerosi esponenti della politica e dello spettacolo hanno spinto milioni di persone in tutta Italia a riunirsi in piazza per la dignità femminile.

Il sentore che si sia trattato di un evento ben riuscito, è dato dal fatto che le manifestazioni che si sono tenute in giro per il nostro Paese non hanno avuto alcun tipo di colore politico. Si è trattato piuttosto di testimonianze contro un’idea di machismo e di tendenza al fallocratico, tipica della nostra società odierna. Chiaramente c’è chi ha voluto strumentalizzare politicamente l’evento, che, lo ricordiamo, ha costituito il primo grande movimento in rosa dopo il movimento femminista di 30 anni fa.

“Se non ora quando?” dunque,  è il messaggio che milioni di italiani, di ogni sesso, colore, età e convinzioni politiche, hanno voluto mandare a chi invece abusa, in maniera indiscriminata, del genere femminile.

Vi lasciamo a delle foto scattate dalle nostre redattrici direttamente a Roma: