Sciopero dei mezzi a Roma: venerdì 6 luglio

Sciopero dei mezzi a Roma: autobus, metro e tram fermi, ma anche per i treni corse ridotte. La Capitale, così, è piombata nel caos. La protesta, proclamata dai sindacati, durerà 24 ore, quindi sino alle 8.00 di domani 7 luglio. La decisione di confermare lo sciopero, arrivata dopo la fumata nera all’incontro con le istituzioni cittadine, è stata presa da Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Ugl Trasporti.

Le sigle sindacali, infatti, hanno ritenuto non apprezzabili i risultati cui ha portato la riunione con le istituzioni. Come ha spiegato Alessandro Capitani, segretario generale Filt Cgil Roma e Lazio: “È l’ennesima volta che ci si ricorda dello sciopero solo due giorni prima. Le amministrazioni sono coscienti di dover salvaguardare il diritto dei cittadini, ma lo fanno soltanto a ridosso convocando i sindacati. E poi ci sentiamo dire che siamo degli irresponsabili. Senza contare i problemi della categoria, che sono devastanti. Siamo in attesa del contratto nazionale da ben 4 anni”.

Inoltre, il sindaco aveva promesso l’apertura di un tavolo e incontri settimanali con le parti, ma la parola data non è mai stata mantenuta. Lo sciopero, chiaramente, ha letteralmente paralizzato la città. Per avere informazioni sul trasporto pubblico, orari e percorsi, si può chiamare il numero verde 800431784.

Lo sciopero ha riguardato anche altre città. A Napoli, lo stop è durato 4 ore e ha riguardato tutti i comparti del trasporto ad eccezione di quello aereo, a Torino la metropolitana doveva restare ferma per 24 ore, ma lo stop è poi stato revocato. Anche in Toscana ci sono stati vari disagi.