Sciopero benzinai agosto, per ora è sospeso

benzina 1

Le vacanze sembrano essere salve; i distributori di carburanti, il 4 ed il 5 agosto, rimarranno aperti ed i benzinai hanno deciso di sospendere lo sciopero, inizialmente programmato nel primo week end del prossimo mese, vale a dire il giorno successivo all’esodo estivo. Il governo ha avuto un ruolo importante in questa decisione, mantenendo costante il pressing sui gestori onde invitarli a desistere rispetto ad un’agitazione già programmata in alcuni dei giorni cruciali del grande esodo estivo.

Il tutto chiedendo alle compagnie petrolifere lo spazio necessario per aprire una trattativa su quelli che sono i temi d’origine della protesta; la politica degli sconti del weekend, i rinnovi contrattuali, l’utilizzo delle carte di credito e gli oneri a carico dei distributori.

E così già dalla prossima settimana verranno organizzati diversi tavoli ed entro il 15 settembre verrà fissato un nuovo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico per fare il punto della situazione. I gestori hanno fatto presente che se l’esito delle trattative dovesse esser negativo sono pronti a tornare in sciopero nel mese di settembre.

Il primo degli appuntamenti fissati sarà dedicato ai pagamenti elettronici ed ai costi che generano per i distributori. In più si parlerà anche di una vertenza relativa alla rete autostradale, che si trascina da lungo tempo. Soprattutto però è stato deciso di riaprire la contrattazione “di colore”, vale a dire i tavoli con le singole compagnie petrolifere. E nel corso di questo confronto si tratterà un tema “caro” alle associazioni che rappresentano i benzinai come la non discriminazione tra gestori sugli sconti.