Sarah Scazzi Ultime Notizie: la storia (quasi) infinita…



Dieci mesi di indagini, di confessioni, ritrattazioni, interviste, intercettazioni e rilievi. Dieci mesi di attenzione mediatica oltre il limite dello spasmodico. Ma ormai secondo gli inquirenti l’inchiesta sull’omicidio della 15enne Sarah Scazzi è sul punto di risolversi. Uccisa lo scorso 26 agosto in circostanze non perfettamente chiarite ma che hanno come unico comun denominatore la più vuota futilità, spesso ci si è dimenticati del dato di fondo di tutta la vicenda, mentre si passavano al setaccio la famiglia dei presunti assassini, i Misseri. Ossia che una 15enne è stata uccisa, tradita ed uccisa, per motivi che se confermati risulterebbero talmente assurdi da sfociare nell’incredibile. E’ pronto un atto giudiziario per porre fine al tutto, già firmato da Pietro Argentino e Mariano Buccoliero. E’ stato necessario appellarsi ad una convenzione internazionale con la Germania, dove risiede ora Vanessa Cerra, ex commessa del fioraio Giovanni Buccolieri, che raccontò, ritrattò e poi riconfermò di aver visto Cosima Misseri costringere Sarah a salire sull’auto di famiglia, dove le aspettava anche Sabrina. E’ necessario quindi sentire a questo proposito anche Vanessa Cerra che è stata comunque già ascoltata sul caso dai magistrati tedeschi.
Un particolare interessante è il numero di persone che ora rischiano di trovarsi sotto processo; anzitutto coloro che sono stati già oggetto di provvedimenti di custodia cautelare; Michele Misseri, Sabrina Misseri, Cosima Serrano, il fratello di Michele, Carmine ed il nipote Cosimo Cosma. Per Cosima e Sabrina c’è l’accusa di concorso in omicidio, sequestro di persona e soppressione di cadavere. L’ultimo dei reati invece sarebbe il solo contestato a Michele Misseri oltre che a Carmine e Cosimo Cosma. Gli atti verrannno notificati alla chisura delle indagini preliminari e sarebbe già stato reso noto che da parte del gup si intende arrivare alla chiusura entro fine luglio allo scopo di fissare quanto prima la prima udienza.