Sarah Scazzi News: test DNA anche per Cosimo Cosma



E’ toccato anche al nipote di Michele Misseri, Cosimo Cosma, fare l’esame del Dna.
Inizialmente l’uomo si era rifiutato di sottoporsi al prelievo, la scorsa settimana, quando era stato chiamato insieme a Cosima Serrano, Ivano Russo e al fratello di Misseri.
Il quarantatreenne si è presentato stamane alla caserma di Avetrana, in presenza del suo difensore, avvocato Raffaele Missere ed alla biologa, consulente di parte, Valeria Scazzeri.
Cosimo Cosma è a sua volta indagato nell’inchiesta per l’uccisione di Sarah Scazzi; a suo carico l’accusa di concorso in occultamento di cadavere. La scusa addotta per evitare il test del DNA, la prima volta è stata che iniziamelmente non era stato dato alcun preavviso. A seguito di tutto ciò il  giudice per le indagini preliminari Martino Rosati, su richiesta del procuratore aggiunto Pietro Argentino e del sostituto procuratore Mariano Buccoliero, hanno disposto il prelievo forzato che stamattina ha obbligato l’uomo a recarsi nella stazione dei carabinieri della cittadina.
Il Dna è stato prelevato tramite un tampone salivare; al più presto verrà confrontato con le tracce lasciate da terze persone sul cellulare di  Sarah.