Sarah Scazzi: lettera di Misseri alla figlia Sabrina



Michele Misseri ha scritto alcune nuove lettere, indirizzate alla figlia Sabrina e agli inquirenti.

Si tratta di nuove confessioni, che però la procura non vuole considerare, ritenendo valide quelle riguardanti l’incidente probatorio. La lettera indirizzata alla figlia Sabrina è stata presa in carico dall’avvocato Nicola Marseglia, che ha così commentato il fatto:” Non conosco cosa c’è scritto nella lettera della quale mi ha solo parlato, ma avrò premura di farmela consegnare per produrla all’ufficio del pubblico ministero. Quando sono arrivato nel parlatorio Sabrina era in compagnia del cappellano e piangeva a dirotto. Non aveva ancora compreso l’esito della Cassazione e quando gliel’ho spiegato si è rincuorata; le ho detto che è un buon principio a nostro favore”.

Riguardo al contenuto delle lettere, ancora inedito, sembrerebbe che Michele riconfermi il suo ruolo nel delitto di Sarah Scazzi scagionando totalmente la figlia. L’avvocato Marseglia dice a proposito: “Il signor Misseri esprime da tempo il desiderio di essere ascoltato e forse è giunta l’ora di farlo. È un nostro diritto che rientra nelle prerogative delle attività del difensore. Abbiamo messo in evidenza  come in più occasioni siano stati ignorati i diritti dell’indagato e della difesa”.

Nel frattempo Cosima Serrano, moglie di Michele e madre di Sabrina, ieri si sarebbe detta pronta ad andare in carcere, restando in uno stato di nervosismo.

E’ stato nuovamente sentito anche Alessio Pisello,il giovane che frequentava le due cugine in merito a delle foto comparse su un profilo di Facebook lo stesso giorno in cui Sarah è scomparsa.