Rossella Urru Libera? Finalmente la speranza diventa realtà!

295012_rossella-urru3

Lo ha confermato il Ministro Terzi poco fa… Rossella Urru, la cooperante del Cisp rapita lo scorso ottobre da un campo per rifugiati, è stata liberata e presto tornerà in Sardegna dai suoi familiari che non hanno mai smesso di credere nel suo ritorno.

Il tam tam su Internet è iniziato questo pomeriggio. Notizie confortanti, poi buone, poi ottime che hanno spinto la famiglia a volare sino a Roma, credendo in una “volta buona e risolutiva”! Ma la paura c’era, il terrore che potesse arrivare una secca smentita come lo scorso marzo.

Stavolta però quell’appello che era rimbalzato sui Social Network e che voleva la cooperante dal grande cuore libera è divenuto realtà e siamo davvero felici di poter dare una notizia così bella. E’ bello poter scrivere di come al dramma possa esserci un epilogo positivo, soprattutto per chi, come Rossella Urru, ha donato la sua vita per aiutare gli altri, i bisognosi, i poveri, credendo negli ideali, nella bontà umana, nella speranza in un futuro migliore. Un futuro che Rossella merita ed avrà ora che sarà libera di riabbracciare la sua famiglia!

Rossella Urru sarebbe stata rilasciata a Nord del Mali assieme ad altri due ostaggi spagnoli. Lo ha confermato in giornata anche Ansar Al Din, portavoce di un gruppo islamico radicale.

La Farnesina ha mostrato cautela sino a pochi minuti fa, minuti in cui le riserve si sono sciolte ed il Ministro Terzi ha annunciato: “Rossella Urru è stata liberata. E’ una bellissima notizia!”. Non sembra ci siano stati ancora contatti telefonici con la cooperante rilasciata, forse a causa di una tempesta di sabbia che ne ha altresi ritardato il rientro in patria.

Pare che all’origine del rilascio vi sia il trasferimento di Mamne Ould Oukfir. Il suo trasferimento faceva parte delle condizioni necessarie al rilascio degli ostaggi rapiti il 23 ottobre scorso!

L’incubo della solidale Rossella è finito. Ci auguriamo che quest’esperienza terribile non abbia indurito un cuore così puro e così pronto a donare amore a nessuna condizione. Ci auguriamo ch’ella possa continuare ancora ad aver fiducia nel prossimo… Ma siamo tutti felici di poter urlare: “ROSSELLA URRU E’ LIBERA!”.