Roberta Ragusa Ultime Notizie: dissapori, segreti, malumori!



Non c’è nulla da fare. Il segreto di Roberta Ragusa sembra nascondersi lì, in quella villetta nella quale faticosamente portava avanti una vita ormai noiosa, ormai deprimente e nella quale condivideva con l’amante colui che aveva amato per tutta la vita. Ciò che è accaduto quella notte lo posson raccontare solo le quattro mura di quella casa, condivisa coi suoceri, a Gello; mura fredde e tacite e già testimoni di molti dissapori familiari! Roberta non riusciva più a tollerare una distanza cresciuta col tempo tra lei ed il consorte. I due erano separati in casa e la rivale lavorava alla stessa scrivania della donna la quale, come se non bastasse, doveva ovviare alle sue pecche professionali! L’ingerenza dell’amante era divenuta insopportabile per la Ragusa. Pare, infatti, che la giovane s’intromettesse persino nei rapporti coi figli di Roberta e di Antonio, pregiudicando sereni rapporti tra madre e figli. Un vero inferno dissimulato quello nel quale questa donna consumava un esistenza grigia, anonima, ravvivata solo da quelle amiche sincere con le quali fare un salto in palestra!

Ed, oggi, sono proprio quelle amiche a sperare, a lottare per conoscere la verità su questa misteriosa scomparsa. Sono altresi loro a delineare un quadro familiare poco sereno e rassicurante. Un’amica ha riferito, addirittura, come negli ultimi tempi Roberta fosse giù di tono, stanca, spenta e con gli occhi spesso gonfi dal pianto. Perché soffriva Roberta? I suoi sospetti si erano concretizzati? Aveva scoperto che la sua fidata babysitter era l’amante segreta del marito?

Pare che Roberta avesse l’abitudine di appuntare emozioni ed avvenimenti. Secondo le amiche, ella avrebbe posseduto un vero e proprio diario segreto al quale confidare le sue più recondite sensazioni. Perché quel fantomatico diario non è mai stato trovato? Potrebbe averlo fatto sparire il Logli, consapevole delle sue mancanze coniugali?

Il giallo che vi avevamo già accennato del rinvenimento di alcuni indumenti femminili nel cimitero d’Orzignano, lo stesso nel quale alcuni passanti notarono strani movimenti proprio nei giorni successivi alla scomparsa di Roberta, si fa sempre più fitto. Ma per quale ragione, nonostante i vestiti siano stati repertati più di due mesi fa, si è chiesta solo ieri l’autorizzazione al Logli al procedere con le comparazioni genetiche? Inadempienza o prudenza?

L’aria, in casa Logli, ultimamente, era davvero pensante. Pare, infatti, che, proprio la sera antecedente la scomparsa della donna, Roberta avesse litigato col suocero e che egli, in preda alla rabbia, gli avesse fatto intendere com’ella avrebbe potuto andarsene se non più a suo agio nella villetta di famiglia.

Una donna tradita, senza altri affetti se non quelli legati ad un marito mentitore; una donna svilita, umiliata e lasciata sola nel suo dolore. Ciò avrebbe potuto giustificare una fuga senza ritorno o qualcosa di terribile è successo tra quelle mura di casa che tante volte hanno nascosto le lacrime di una donna ancora innamorata?