Ragazzi scomparsi: ancora nessuna notizia dallo studente di Pescara



Di lui non si hanno notizie da una settimana. E’ una storia che sembra essersi trasformata in un dramma.

Le ultime sue immagini risalgono a quando uscì di casa per andare a correre. Da quel momento in poi, di lui, non esiste più traccia. Il suo nome è Roberto Straccia, uno studente di 24 anni, originario di Moresco, in provincia di Fermo. E’ scomparso il 14 dicembre scorso, alle tre meno un quarto circa, mentre faceva jogging sul lungomare di Pescara. “Qualcuno ce l’ha preso, non ci sono altre spiegazioni” dichiarano i genitori del ragazzo. Si fa strada, quindi, l’ipotesi del rapimento nella testa dei familiari e forse anche degli inquirenti. Il caso, fino ad oggi, rimane senza soluzione, nonostante le continue ricerche delle forze dell’ordine, con elicotteri, unità cinofile, squadre della Protezione civile e sommozzatori del nucleo subacqueo dei carabinieri di Napoli. La vicenda di Roberto Straccia sembra essere entrata a far parte dei tantissimi gialli irrisolti che caratterizzano la storia italiana. I carabinieri non sanno più come muoversi. In questi giorni, hanno già ripercorso con i cani molecolari del Soccorso Alpino lo stesso tragitto del ragazzo. I cani si sono bloccati in due punti precisi, ma ancora c’è da capire il motivo del loro arresto. Non è, infatti, ancora possibile stabilire quale percorso abbia fatto Roberto il giorno della sua scomparsa. Roberto era uscito di casa con una maglia blu e dei pantaloncini rossi e indossava calzettoni e cappello neri. Ovviamente il ragazzo era senza cellulare.

Dove sia potuto finire Roberto ancora non è dato saperlo, noi speriamo solo che ancora stia bene.