Pancia piatta dieta: esercizi e consigli per un fisico da urlo!



Per sfoggiare una pancia piatta e tonica in vista dell’estate la battaglia ai rotolini di ciccia si combatte su 2 fronti: dieta e sport, non si scappa. Correggere l’alimentazione, infatti, è senz’alcun dubbio il primo passo per sfoderare un fisico da urlo, ma di certo non basta. Con il giusto mix di esercizi, il risultato è assicurato!

Partiamo dai fondamentali e sfatiamo qualche mito sui cibi definiti dietetici. Se pensate che le fibre siano le migliori alleate per un ventre piatto e levigato, ERRORE, non tutte, infatti, sortiscono l’effetto di sgonfiare la pancia, anzi, possono persino irritare l’intestino, come ad esempio i legumi, se proprio non volete rinunciare, andate sui decorticate che sono più digeribili.

Attenzione anche alle verdure, meglio quelle cotte delle tanto sbandierata crudités, ed evitate anche porri, cavoli, e broccoli, che tendono a fermentare nello stomaco. Occhio anche alla frutta che scegliete, che non sia troppo acerba o eccessivamente zuccherina come le banane o le ciliegie, i glucidi, infatti, rallentano il transito intestinale.

Veniamo agli esercizi da fare per avere una pancia piatta con soli 15 minuti al giorno. Per allenare gli addominali alti, appoggiate le gambe su una sedia, portate le mani dietro la testa con i gomiti ben aperti, e sollevate la parte superiore del corpo senza piegare il collo e contraendo gli addominali, e ritornate nella posizione di partenza. Fate 3 serie da 10.

Per gli addominali obliqui appoggiate la schiena a terra, piegate le gambe e posizionatele una sull’altra. Mettete le mani dietro la testa e portate il gomito verso i ginocchio tenendo in tensione la fascia addominale. Fate 3 serie da 10.

Infine per dei fianchi scolpiti, sdraiatevi sul fianco con le gambe tese e appoggiate il braccio a terra con il gomito piegato. Fate forza sul braccio piegato e sollevate il busto e le gambe, con la mano dell’altro braccio posizionata sul fianco opposto. Contraete i glutei e gli addominali e mantenete la posizione per 20 secondi. Fate 3 serie da 5.

Foto di Robert McDon su Flickr