Opel Adam: la nuova piccola “trendy”!



La presentazione ufficiale avverrà al Salone di Parigi (che si terrà dal 29 settembre al 14 ottobre) ed il debutto sul mercato ci sarà all’inizio del 2013 ma la nuova “piccola” prodotta da Opel è pronta e definita in ogni dettaglio. Si chiamerà “Adam” come il fondatore del marchio Opel e segna il debutto dell’azienda automobilistica tedesca in un settore in cui non si era mai cimentata fino ad ora, quello delle citycar di “tendenza”.

Un’auto sulla scia di Mini e 500, senza però avere alle spalle qualche modello celebre. Niente tratti retrò quindi, ma innovazione, cercando di porre in essere tutto quello che ci può essere di trendy ed urban chic. Curioso che la principale ispirazione per le linee sia venuta da un’auto molto diversa, la grande berlina Insigna. Chiaramente la scelta di fare un veicolo “stiloso” tiene lontano il mezzo dal far concorrenza interna ad un’altra “piccola”, la funzionale Agila.

Opel fa parte del gruppo General Motors e di conseguenza è di proprietà americana; tuttavia gli amministratori ed i responsabili marketing dell’azienda sanno bene che le loro auto vanno presentate come tedesche. E la Adam infatti viene definita come un modello di grande potenziale che porta “il meglio dell’ingegneria tedesca in questo segmento”. Non a caso si tratterà dell’unica vettura del segmento che verrà prodotta integralmente in Germania.

Lunga 3,70 metri, Adam sarà disponibile solo in versione a 3 porte e 4 posti. Sarà disponibile in 3 allestimenti; il Jam, anticonformista, il Glam, l’elegante e lo Slam, lo sportivo. Le possibilità di personalizzazione sono davvero moltissime al punto che il vicepresidente Design di Opel, Mark Adams, ha detto: “Sarà difficile che un nostro cliente trovi un’altra Adam uguale alla sua”. Le dimensioni esterne sono tutto sommato generose per una vettura di questa categoria e difatti l’abitabilità interna è un punto di forza rispetto alle concorrenti. Inizialmente Adam verrà proposta con due motori a benzina, da 1,2 ed 1,4 litri. Entro poco tempo dovrebbe anche arrivare la versione a GPL.