Nuovi omogeneizzati Mellin


Mellin_IMG_03

httpv://www.youtube.com/watch?v=pHrW645k-c8

“Anche per la dolcezza c’è un limite”: questo il nuovo claim scelto da Mellin per diffondere sul web la nuova campagna per il lancio dei nuovi omogeneizzati di frutta, con solo zuccheri alla frutta, e per  sensibilizzare le mamme sul corretto utilizzo dello zucchero nell’alimentazione di propri figli.

Nel simpatico video presente su Youtube si assiste in soggettiva al primo compleanno di un bambino, festeggiato, fin troppo, da genitori, zii, nonni, amici di famiglia. Tante moine, bacetti, ammiccamenti, troppe insomma le attenzioni e le manifestazioni di affetto e dolcezza, appunto. In altre parole troppo zucchero, o meglio, troppo zucchero “sbagliato”.

Dare troppo zucchero ai bambini durante lo svezzamento è infatti una cattiva abitudine, piuttosto diffusa per lo più. Si possono invece trovare altri metodi per prendersi cura del proprio bimbo, moine e attenzioni comprese, senza esagerare con lo zucchero. Come ad esempio con i nuovi omogeneizzati Mellin che hanno solo zuccheri della frutta, frutta selezionata e controllata, ideale per i bimbi che amano i sapori dolci.

Mellin è da oltre 100 anni sinonimo di tradizione e qualità nell’alimentazione dei più piccoli dai 0 ai 3 anni. Grazie ai suoi prodotti, ricercati e genuini, ricchi di elementi nutritivi, i bambini possono mettere le basi per una crescita sana. Mellin segue infatti specifici programmi nutrizionali per tutte le tipologie dei prodotti offerti, come dimostrato nel sito dedicato www.solozuccheridellafruttamellin.it . La filosofia di Mellin trova il suo naturale adempimento nel programma PreciNutri, neologismo che sta per Precisione Nutrizionale. Frutto della ricerca Mellin, PreciNutri ha come obiettivo quello di dosare con precisione gli elementi nutritivi come ferro, calcio, vitamina C e proteine, proprio per andare incontro alle esigenze dei più piccoli attraverso prodotti nutrizionalmente corretti, sicuri e controllati, che fungono da strada maestra verso le corrette abitudini alimentari. Dolcezza sì, ma con attenzione all’alimentazione e tanta cura nella scelta dei prodotti per lo svezzamento.