Olimpiadi Londra 2012: il taxi diventa un albergo!

cab

Dormire in macchina, anzi in taxi, non è più un problema. Infatti durante le prossime (attesissime) Olimpiadi londinesi sarà possibile trascorrere le notti, tra un evento ed un altro, comodamente sdraiati all’interno di uno dei tradizionali “cab” (i taxi tipici di Londra), completamente trasformato in una piccola ma comoda camera d’albergo.

Una trovata a tutti gli effetti geniale, frutto dell’ingegno del tassista David Weekes, che ha deciso di dotare la sua Hackney di un materasso singolo (fatto di materiale in “memory”, capace di adattarsi alle forme del corpo di chi dorme per garantire il massimo comfort), cuscino ortopedico, coperta con sopra lo stemma olimpico, abat-jour, tende ai finestrini, un fornitissimo mini-frigo alimentato ad energia solare, una radio e (per non far mancare nulla) anche un iPad.

Per risolvere il problema della “solitudine” del passeggero (in macchina può dormire infatti una sola persona alla volta) è stato anche acquistato un tenerissimo Teddy Bear in pigiama. Il tutto per un costo decisamente contenuto (50 sterline per notte, più o meno 62 euro), specie se si prendono come riferimento le “iperboliche” cifre degli affitti londinesi (siano essi alberghi, camere o case) durante lo svolgimento dei giochi.

Se avete quindi intenzione di prenotare la vostra “notte in taxi” vi è sufficiente recarvi sul sito Wimdu.co.uk (ammesso che non ci sia già il tutto esaurito). Considerata la particolare natura dell’alloggio il passeggero può anche scegliere il quartiere o la zona dove preferisce trascorrere la sua “notte olimpica”. L’unico requisito necessario è che sia anche un posto dove sia possibile parcheggiare.